Epidemiologia&Prevenzione
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P
E&P

In qualità di società scientifiche di area sanitaria, dati i nostri obblighi professionali incentrati sulla tutela e la promozione della salute, sentiamo urgente la necessità di esprimerci pubblicamente e congiuntamente a favore della pace e contro la guerra in tutte le aree del pianeta.

Gli scontri armati hanno continuato in questi anni a martoriare molti paesi: nel 2022 si è registrato il più alto numero di conflitti armati dalla fine della seconda guerra mondiale e ora, nel 2023, questa tendenza si conferma drammaticamente in un’ulteriore spirale di violenza che coinvolge non solo Ucraina e Medio Oriente, ma anche numerosi altri luoghi, in assenza di iniziative efficaci a favore di soluzioni diplomatiche e nonviolente.

Partendo dai principi etici e umanitari di difesa della salute che caratterizzano le nostre professioni, riteniamo che non vi siano mai giustificazioni all’uso della guerra per risolvere le controversie tra i popoli, come esplicitamente affermato dalla Costituzione italiana1 e dalla Carta delle Nazioni Unite, che rifiuta la dottrina della ‘guerra giusta’.

Vedi tutte le notizie

In evidenza
22/02/2024 - Come sta la sanità?

Dal Medico Condotto al Medico di Medicina Generale

Oggi è molto di attualità i dibattito sulla figura del Medico di Medicini Generale perché di c’è ne sono sempre di meno e addirittura si stanno creando delle altre figure che vorrebbero rappresentare una alternativa, come ad esempio quella di “family doc”, un medico di famiglia a pagamento (Medici, in Veneto arrivano i «Family Doc»: tra 50 e 60 euro a visita e i farmaci si pagano. Ma non ci sono attese ...

19/02/2024 - Come sta la sanità?

Perché le infinite liste d'attesa?

Uno dei problemi più seri ed insopportabili dell'attuale servizio sanitario è costituito dalle lunghe e spesso inaccettabili liste di attesa per ottenere una prestazione. Sono state fatti vari tentativi per cercarne una soluzione ma il problema perdura e forse si sta aggravando. È utile forse anche ragionare il perché si creano liste d'attesa. Le ragioni sono molteplici e val la pena esaminarle.

12/02/2024 - Come sta la sanità?

SSN: così com'è, cos'è che non va?

Che si può fare per riportare, come merita, il nostro Servizio Sanitario Nazionale (SSN) a dei livelli di eccellenza? Bastano dei soldi e del personale in più o servono nuove idee progettuali per un nuovo assetto organizzativo e gestionale? I principi fondamentali e organizzativi presenti nella 833 e che sono ribaditi nel sito del Ministero (I princìpi del Servizio sanitario nazionale) devono sicuramente essere riconfermati...

05/02/2024 - Come sta la sanità?

LEA/LEP: panacea per l'autonomia?

La necessità di definire il contenuto dei servizi sanitari a cui i cittadini hanno diritto di accesso è stata considerata sin dal decreto 30 dicembre 1992, n. 502, (Governo Amato, Ministro della Sanità De Lorenzo), che all'art. 1.2 poneva la definizione dei livelli di assistenza che originariamente recitava: "Il Piano sanitario nazionale indica: a) le aree prioritarie di intervento anche ai fini del riequilibrio territoriale delle condizioni sanitarie della popolazione; b) i livelli uniformi di ...

30/01/2024 - Scientific Articles

In Advance

Estimated number of deaths attributable to NO2, PM10, and PM2.5 pollution in the Municipality of Milan in 2019

Sara Tunesi, Walter Bergamaschi, Antonio Giampiero Russo

Il Comune di Milano presenta livelli di inquinamento atmosferico particolarmente elevati.
L'Osservatorio epidemiologico dell'ATS di Milano ha descritto l’impatto sulla salute dell’esposizione agli inquinanti misurato in termini di decessi attribuibili all’esposizione ambientale a NO2, PM10 e PM2,5 nel 2019.

29/01/2024 - Come sta la sanità?

Autonomia differenziata o differenze autonomiste?

Si sta discutendo molto sulla legge che introduce nel nostro ordinamento l'autonomia differenziata. Limitandoci a ragionare di sanità, dobbiamo riflettere su ciò che potrebbe succedere a riguardo della ripartizione del fondo sanitario e della definizione dei livelli essenziali di assistenza. Oggi...

22/01/2024 - Come sta la sanità?

Che scocciatura ... la prevenzione?

Tutti noi, è scontato, in linea di principio concordiamo che sia meglio prevenire che curare. Se la prevenzione riguarda la società, singolarmente ci lamentiamo quando non viene perseguita, ma se tocca a noi, cioè se riguarda l’individuo, spesso la consideriamo una grande scocciatura, anche se magari a voce non l’ammettiamo.

29/12/2023 - Come sta la sanità?

Non isolarsi se positivi a SARS-Cov-2: diritto o colpa?

Rinunciare alla libertà di comportamento è sicuramente un atto che non è gradito e che deve essere quindi ridotto il più possibile. Ciò che non è vietato comunque deve considerarsi permesso, ma non è sempre detto che sia giusto. Oggi è permesso ai positivi al virus Sars-2-Cov di vivere liberi in società, ma dovremmo, credo, chiederci se oltre ad essere permesso sia anche giusto...

Dalla Rivista

Editorials


Scientific Articles


Actuality


Interventions


Letters


Columns


Tools and Methods


Avvertenza. Il Repository contiene rapporti di lavoro preliminari, non ancora sottoposti a revisione tra pari (peer review). Non dovrebbero essere riportati dai media come informazioni consolidate, né essere utilizzati per guidare la pratica clinica o indirizzare comportamenti. Per approfondire visita la pagina di presentazione del repo.
Vai al Repository per tutti gli articoli