Epidemiologia&Prevenzione

A Repubblica, Il Messaggero, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Quotidiano di Taranto, Taranto Oggi, Epidemiologia e Prevenzione

Sono passati sei anni da quando, nel luglio 2015, scrivemmo una lettera di solidarietà per il Prof. Giorgio Assennato increduli alla notizia del suo rinvio a giudizio nel processo “Ambiente svenduto. Così scrivevamo:” Conosciamo da molti anni il direttore di ARPA Puglia, Prof Giorgio Assennato, e abbiamo condiviso con lui la passione per la ricerca sulle malattie da lavoro, l’interesse per le tematiche ambientali e le implicazioni per la salute, la difficoltà di coniugare ricerca e gestione dell’intervento pubblico che ha implicazioni per la …

Vedi tutte le notizie

In evidenza
11/06/2021 - Actuality

L’epidemiologia nel Piano nazionale di ripresa e resilienza: quanta voglia di hub!

Epidemiology in the Italian Recovery and Resilience Plan: that desire for hub

Claudio Maria Maffei

Una prima considerazione sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNNR): va letto in originale. Ma conviene non limitarsi alla lettura della versione ufficiale in italiano1 e, quindi, conviene leggere anche la scheda tecnica2 in inglese che ha accompagnato il PNRR in Europa. Questa scheda dedica alla mission 6 “Salute” le pagine da 622 a 757 e ha avuto ampia circolazione tra gli addetti ai lavori, grazie alla sua pubblicazione e al commento su Quotidiano Sanità.3 La scheda è appesantita da tabelle e ripetizioni nel più puro stile “copia e incolla”, ma la sua lettura avvicina molto di più il lettore allo spirito, al contenuto e alle fonti del PNRR. 

27/04/2021 - Actuality
E&P 2021, 45 (1-2) gennaio-aprile

Ambiente e salute nei siti contaminati

A cura di Mario Sprovieri, Liliana Cori, Fabrizio Bianchi, Fabio Cibella, Andrea De Gaetano

Dalla ricerca scientifica alle decisioni

Claudio Maria Maffei

«Sarebbe bello che le bonifiche ripartissero con il piede giusto grazie agli strumenti analitici messi a punto dai ricercatori di CISAS. E che i piani di transizione ecologica ripartissero dalle aree più compromesse sperimentando soluzioni innovative di bioeconomia rigenerativa, come suggerito in questo volume». (Recensione di Scienza in Rete) - ADV

23/04/2021 - Publications
E&P 2021, 45 (1-2) gennaio-aprile

Vaccinazioni. Tra epidemiologia e nudging

Claudio Maria Maffei

È on-line il nuovo numero di Epidemiologia&Prevenzione

È disponibile on-line il primo numero di E&P del 2021. Invitiamo tutti i soci AIE a sfogliarlo durante questa settimana dedicata al Convegno dell'Associazione, a cui auguriamo la migliore riuscita. Fra i temi trattati: valutazione di impatto ambientale, amianto, vaccinazioni e nudging, rischio clinico, COVID-19, sezione EpiChange. Vai all'indice e scoprire i ricchi contenuti.

23/04/2021 - Editorials
E&P 2021, 45 (1-2) gennaio-aprile

Usare la spinta gentile per favorire l’adesione vaccinale, ma fino a che punto?

Which nudging for vaccines?

Mariachiara Tallacchini

Il nudging, o spinta gentile, è largamente applicato come strumento di persuasione morbida al compimento di atti che in passato erano normalmente affidati al comando della legge in politiche pubbliche dal successo incerto. Dai danni da fumo agli alimenti salutari, dalla donazione di organi agli screening di popolazione – per citare il solo settore della salute –, le modalità  alternative di adesione agile dei cittadini ai “suggerimenti” del decisore politico si sono rivelate quali misure efficaci ed efficienti, con bassi costi di implementazione e risultati apprezzabili, inclusa la capacità di preservare spazi di scelta libera. Inoltre, in particolare nella prospettiva delle società knowledge-based, la cui regolazione appare più legittima se giustificata da evidenze scientifiche, un ulteriore valore del nudging consiste nel suo fondarsi sui risultati sperimentali delle scienze del comportamento (behavioural sciences).1

Ultimi articoli

Editorials


Scientific Articles


Actuality


Interventions


Letters


Columns


Tools and Methods


Vai al Repository per tutti gli articoli