Epidemiologia&Prevenzione

E&P — Interventions

Interventions - 22/09/2021
Interventions - 22/09/2021

Donnainformata-mammografia: un decision aid costruito e validato nel setting italiano

“Donnainformata-mammografia”: a decision aid developed and validated in the Italian setting
Cinzia Colombo, Giulia Candiani, Roberto Satolli, Anna Roberto, Livia Giordano, Eugenio Paci, Paola Mosconi
Lo strumento decisionale Donnainformata-mammografia (https://www.donnainformata-mammografia.it/ita/) è stato sviluppato per dare informazioni chiare sui benefici e i danni dello screening mammografico e sulle controversie in merito al rapporto tra riduzione di mortalità e sovradiagnosi. Questo strumento è stato valutato in uno studio clinico randomizzato, dove ha mostrato di aumentare la scelta informata e non diminuire la partecipazione allo screening. Il presente articolo ...
Interventions - 22/09/2021
Interventions - 22/09/2021

Mesoteliomi maligni della pleura da esposizione ambientale ad amianto in Italia

Pleural malignant mesotheliomas from environmental exposures to asbestos In Italy
Pietro Gino Barbieri, Roberto Calisti, Claudio Calabresi
Cluster di casi di mesotelioma pleurico da esclusiva esposizione ambientale outdoor sono stati osservati anche in Italia e, sulla base della sorveglianza epidemiologica coordinata dal Registro nazionale dei mesoteliomi, la loro frequenza è stata stimata in circa il 4,5%. Studi epidemiologici e valutazioni di alcuni registri regionali di mesoteliomi hanno permesso di evidenziare che la dispersione di fibre di amianto in ambiente outdoor è stata la sola causa accertata di mesoteliomi...
Interventions - 22/09/2021
Interventions - 22/09/2021

Il nuovo manuale operativo ReNaTuNS per la gestione dei casi di tumore naso-sinusale

The new national guidelines for the keeping of the Italian Sinonasal Cancer Registry (ReNaTuNS)
Alessandra Binazzi, Carolina Mensi, Lucia Miligi, Alessandro Franchi, Roberto Calisti, Paolo Galli, Elisa Romeo, Jana Zajacovà, Guido Mazzoleni, Alberta Tonello, Alessandro Marinaccio
I tumori maligni naso-sinusali (TuNS) sono tumori rari con una rilevante frazione di casi in popolazioni lavorative esposte a specifici agenti causali. In attuazione del D.Lgs. 81/2008, presso l’Inail è attivo il Registro nazionale dei tumori naso-sinusali (ReNaTuNS) per la stima dell’incidenza dei casi di TuNS in Italia e la raccolta di informazioni sulla loro eziologia. L’architettura del ReNaTuNS si basa sui Centri operativi regionali (COR), attualmente attivi in sett...
Interventions - 22/09/2021
Interventions - 22/09/2021

Talidomide e difetti monolaterali degli arti: il capitolo italiano di una storia infinita

Thalidomide and unilateral limb defects: the Italian chapter of a neverending story
Benedetto Terracini
In Italia, il riconoscimento del diritto a un indennizzo per le vittime del talidomide è arrivato con oltre mezzo secolo di ritardo rispetto al periodo di libero accesso al farmaco antiemetico. Tuttavia, il Ministero della salute nega tale indennizzo ai nati con un difetto monolaterale degli arti, nel nome di una discutibile evidenza scientifica. Il presente lavoro ripercorre le descrizioni di serie di casi di bambini nati con “embriopatia talidomidica” a cavallo del 1960 in G...
Interventions - 30/06/2021
Interventions - 30/06/2021

Alberi e boschi sono vere medicine per le persone

Trees and woods are true medicines for people
Ugo Corrieri
Le piante non solo forniscono servizi ecosistemici, ma hanno anche veri effetti terapeutici: prevengono patologie metaboliche e degenerative, migliorano il sonno e l’umore, favoriscono le funzioni cardiorespiratorie e la guarigione dalle malattie, riducono l’insorgenza dei tumori. Passeggiare regolarmente nelle foreste induce la nascita di nuovi neuroni e protegge dall’insorgere del Parkinson e dell’Alzheimer; un maggior numero di alberi nelle città favorisce la so...
Interventions - 30/06/2021
Interventions - 30/06/2021

L'umorismo ai tempi del Coronavirus

Humour in the time of Coronavirus
Tancredi Pascucci
Il presente studio si pone l’obiettivo di analizzare i livelli di sofferenza psichica e uso del senso dell’umorismo all’interno di un campione di soggetti la cui misurazione è avvenuta in concomitanza con il lockdown per contenere la diffusione del virus SARS-CoV-2 fra marzo e maggio 2020 in Italia. Scopo dello studio è di rilevare se l’umorismo positivo risulti un fattore protettivo rispetto alla depressione. Emerge che la depressione ha una prevalenza sign...
Interventions - 23/04/2021
Interventions - 23/04/2021

Impatto sanitario: la valutazione del singolo impianto non è sufficiente, occorre anche una valutazione di area

Health impact: considering only a plant assessment is not enough, an area assessment is also needed
Fabrizio Bianchi, Carla Ancona, Lucia Bisceglia, Francesco Forastiere, Andrea Ranzi
Le valutazioni di impatto ambientale (VIA) si concludono spesso con un giudizio finale di “basso” o “trascurabile” impatto sulla salute (VIS) dell’impianto industriale oggetto di valutazione. Abbiamo approfondito le ragioni di una conclusione spesso semplicistica e proponiamo un’estensione dell’attenzione valutativa dal solo impianto a un’area appropriata.  Per molte valutazioni, le conclusioni sono facilmente prevedibili: l’applicazione...
Interventions - 23/04/2021
Interventions - 23/04/2021

Rischio biologico da SARS-CoV-2 e dispositivi di protezione respiratoria per gli operatori sanitari e assistenziali nella prima fase pandemica: uno scenario che doveva essere evitato

Biological risk from SARS-CoV-2 and respiratory protection device for health workers during the first pandemic phase: a scenario that had to be avoided
Pietro Gino Barbieri
Il diffuso rischio biologico da SARS-CoV-2 ha prodotto una pandemia che in Italia si è già tradotta in conseguenze devastanti non solo sulla popolazione generale, ma anche sugli operatori sanitari e assistenziali impegnati nella diagnosi e cura delle persone affette da COVID-19. Tra le misure di contenimento del rischio di contagio, assume un ruolo importate la protezione personale con dispositivi che impediscano o riducano l’inalazione di aria contaminata. A fronte di un ris...
Interventions - 09/03/2021
Interventions - 09/03/2021

Mascherine “chirurgiche” all’aperto: avviare un dibattito per ridiscutere le disposizioni attuali

Using face masks outdoor: beginning a debate to rediscuss current policies
Alberto Donzelli
Durante la pandemia da sindrome respiratoria acuta grave da Coronavirus-2 (SARS-CoV-2), organizzazioni internazionali, istituzioni ed esperti hanno dapprima raccomandato mascherine per la popolazione solo in sintomatici, ma oggi vari Paesi ne consigliano o impongono l’uso per tutti, anche all’aperto.In Italia, vigeva l’obbligo in luoghi chiusi accessibili al pubblico, compresi mezzi di trasporto, e sempre se non si poteva garantire in modo continuativo la distanza di sicurezza....
Interventions - 22/02/2021
Interventions - 22/02/2021

Cambiamento climatico, inquinamento atmosferico e aumento delle allergie respiratorie: solo una coincidenza o qualcosa di più?

Climate change, air pollution, and increase of respiratory allergies: just a coincidence or something more?
Luca Pecoraro, Luca Dalle Carbonare, Lucia De Franceschi, Giorgio Piacentini, Angelo Pietrobelli
È noto che la prevalenza delle allergie respiratorie sia aumentata nel corso del tempo. Allo stesso tempo, il cambiamento climatico è entrato a far parte della nostra quotidianità. Il quesito che ne deriva è se tale “epidemia allergica” sia legata a questo aspetto. Si ipotizza che l’aumento delle allergie respiratorie sia legato principalmente a fattori ambientali e secondariamente allo stile di vita: in primo luogo, il miglioramento delle condizioni...
Interventions - 22/02/2021
Interventions - 22/02/2021

Martinite: un materiale isolante alternativo all’amianto disponibile dal XIX secolo

Martinite: an alternative to asbestos insulation available since XIX Century
Alessia Angelini, Stefano Silvestri
Con questo contributo, si intende diffondere le ricerche e gli approfondimenti tecnici che gli autori hanno effettuato e già pubblicato sulla rivista inglese Annals Work Exposure and Health in merito a un materiale denominato Martinite, che già alla fine dell’Ottocento era disponibile sul mercato nazionale e internazionale con eccellenti proprietà isolanti, privo di amianto e di altre sostanze nocive alla salute umana.All’inizio del Novecento, la Martinite fu uti...
Interventions - 18/01/2021
Interventions - 18/01/2021

Promozione della giustizia ambientale nei siti industriali contaminati

Environmental justice promotion in industrially contaminated sites
Roberto Pasetto, Daniela Marsili, Francesca Rosignoli, Lucia Bisceglia, Nicola Caranci, Alessandra Fabri, Giulia Innocenti-Malini, Giulia Melis, Valentina Minardi, Nicolás Zengarini, Amerigo Zona, Terri Mannarini
Le comunità che risiedono in prossimità dei siti industriali contaminati presentano di solito diverse condizioni di fragilità, in particolare di carattere socioeconomico. Le condizioni di svantaggio sono state spesso il frutto della loro marginalizzazione nei processi decisionali legati all’industrializzazione e possono proseguire anche quando si può intervenire per limitare le conseguenze dannose per l’ambiente naturale e sociale. L’esposizione ai c...
Interventions - 24/12/2020
Interventions - 24/12/2020

COVID-19 in Africa: the little we know and the lot we ignore

COVID-19 in Africa: il poco che sappiamo e il molto che ignoriamo
Sandro Colombo, Rino Scuccato, Antonello Fadda, Amélia Jossai Cumbi
COVID ha suscitato un diluvio di informazioni che mette alla prova la nostra capacità di assorbire e dare un senso ai dati. In questo flusso inesorabile di informazioni, l’Africa è sfuggita all’attenzione della letteratura scientifica e dei media. Le agenzie internazionali sono state un’eccezione: nonostante il numero ancora basso di casi e morti, hanno espresso preoccupazioni, spesso in termini catastrofici, sull’impatto sanitario economico e sociale di COV...
Interventions - 24/12/2020
Interventions - 24/12/2020

Gender-related sociocultural differences and COVID-19: what influence on the effects of the pandemic?

Differenze socioculturali legate al genere e COVID-19: quale influenza sugli effetti della pandemia?
Claudia Cataldo, Roberta Masella
Nella prima fase della pandemia, gli esiti avversi di COVID-19 si sono registrati in percentuale significativamente maggiore negli uomini che nelle donne per cause che certamente hanno il loro fondamento nelle differenze biologiche, ormonali, metaboliche tra i due sessi, ma sulle quali possono giocare un ruolo importante anche differenze legate al genere negli stili di vita condotti e nei ruoli sociali ricoperti. Per comprendere appieno il ruolo delle differenze di genere nell’epidemia di ...
Interventions - 24/12/2020
Interventions - 24/12/2020

COVID-19 e servizi di salute mentale in Europa

COVID-19 and mental health services in Europe
Serana Meloni, Giovanni de Girolamo, Roberta Rossi
L’area della salute mentale è direttamente interessata alla pandemia ed alle sue conseguenze, per varie ragioni: la pandemia ha innescato un lockdown planetario, con drammatiche ripercussioni socioeconomiche e quindi psicosociali; i servizi di salute mentale (SSM), che trattano per definizione una popolazione fragile dal punto di vista psichico, biologico e sociale, hanno una complessa trama organizzativa, ed era prevedibile che questa sarebbe stata coinvolta (o travolta) dalla pan...
Interventions - 23/12/2020
Interventions - 23/12/2020

Il consultorio familiare per la tutela e promozione della salute dei singoli e delle comunità: una riflessione ai tempi del Coronavirus

Family Care Centres for health protection and promotion of individuals and communities: a reflection at the time of the Coronavirus
Laura Lauria, Ilaria Lega, Enrica Pizzi, Serena Donati, Gruppo di lavoro CF e COVID-19
IL CONTESTO: tra i servizi sanitari territoriali che possono rappresentare una risorsa per fronteggiare l’emergenza COVID-19 ci sono i Consultori familiari (CF). Uno studio nazionale coordinato dall’Istituto superiore di sanità (ISS) e finanziato dal Ministero della salute, ne ha recentemente descritto le attività e i bisogni, evidenziando un’ampia variabilità interregionale nella disponibilità di sedi e di personale. Fra le attività dei CF ri...
Interventions - 23/12/2020
Interventions - 23/12/2020

Indicazioni di un programma di screening e trattamento per la gestione dell’ansia e della depressione perinatale nell’emergenza e post-emergenza COVID-19

A screening and treatment programme to deal with perinatal anxiety and depression during the COVID-19 pandemic
Laura Camoni, Fiorino Mirabella, Gabriella Palumbo, Debora Del Re, Antonella Gigantesco, Gemma Calamandrei, Gina Barbano, Marina Cattaneo, Sonia Brescianini
La gravidanza e il periodo post-natale durante una pandemia sono complicati da molteplici fattori. Da un lato, la preoccupazione per la propria salute e la salute dei propri cari, in particolare del neonato, possono aumentare il rischio di alcuni disturbi mentali, come depressione e ansia nella futura o neomamma. Dall’altro, come durante l’epidemia di COVID-19 in Italia, a causa del distanziamento fisico, viene meno la rete sociale e familiare. Inoltre, i servizi sanitari sono costre...
Interventions - 23/12/2020
Interventions - 23/12/2020

Educare a chiudere in modo corretto i rubinetti a manopola del bagno o a sostituirli

Educating to properly close the toilet knob taps or to replace them
Alberto Donzelli, Giulia Giudicatti
Revisioni sistematiche mostrano prevalenze prossime al 20% di sintomi gastrointestinali nei pazienti COVID-19. Quasi nel 50% questi presentavano RNA virale nelle feci, che però potrebbe non esser più contagioso, se inattivato dai fluidi intestinali.In base alle prove attuali, questo virus è trasmesso soprattutto tramite goccioline respiratorie e contatti, incluso quello con superfici contaminate.Il virus è stato rilevato sull’acciaio inossidabile fino a 48-72 or...
Interventions - 11/12/2020
Interventions - 11/12/2020

SARS-CoV-2: exposure to high external doses as determinants of higher viral loads and of increased risk for COVID-19. A systematic review of the literature

SARS-CoV-2: esposizione a dosi esterne elevate quali determinanti di cariche virali più elevate e di rischio aumentato per COVID-19. Una revisione sistematica della letteratura
Roberto Calisti
I determinanti del rischio di essere infettati da SARS-CoV-2, contrarre COVID-19 ed essere affetti dalle forme più gravi della malattia sono stati generalmente esplorati in termini meramente qualitativi. Pare ragionevole argomentare che i pattern di rischio per COVID-19 abbiano da essere utilmente studiati anche in termini quantitativi ogni volta che sia possibile, applicando a SARS-CoV-2 lo stesso approccio alla relazione “dose di esposizione vs risposta patologica” comunemen...
Interventions - 04/12/2020
Interventions - 04/12/2020

Rt or RDt, that is the question!

Rt or RDt, that is the question!
Maria Teresa Giraudo, Manuele Falcone, Ennio Cadum, Silvia Deandrea, Salvatore Scondotto, Andrea Mattaliano, Carlo Di Pietrantonj, Lucia Bisceglia, Piergiorgio Duca, Cesare Cislaghi
L’articolo confronta due tra gli indici più seguiti nel monitoraggio dei casi dell’epidemia di COVID-19: l’Rt e l’RDt. Il primo è stato diffuso dall’Istituto superiore di sanità e il secondo, più fruibile data la minor difficoltà di calcolo e la disponibilità dei dati, è stato adottato da diverse realtà regionali e locali. Il razionale dell’indice Rt si richiama a quello dell’indice R0 (indice di ri...