Epidemiologia&Prevenzione

Malattie Trasmissibili

Che conta di più? Limitare i contagi o i ricoveri?

Cesare Cislaghi
I contagi aumentano, molto, in misura più che esponenziale, i ricoveri meno ma pur sempre aumentano, seppur in misura meno che proporzionale; c'è quindi un diverso andamento tra infezione e malattia. Perché? La spiegazione sembra potersi avere considerando chi sono i nuovi infetti: tra questi sono aumentati i giovani e anche la quota di soggetti già vaccinati. I giovani hanno prevalentemente esiti meno gravi all'infezione ed i vaccinati sono maggiormente protetti risp...

“El COVID el ghé pü” ... “ma de bon?”

Cesare Cislaghi
«Errare humanum est, perseverare diabolicum»; e, se all’inizio dell’estate scorsa ci fu chi disse che il virus non c’era praticamente più, molti si chiesero: «Ma davvero?». E se lo dissero in molti modi, anche nel mio dialetto, che è quello della campagna milanese, che dei guai del virus ne aveva visti molti prima di altri. Queste furono le dichiarazioni dell’“archiatra” Zangrillo riportate il 31 maggio 2020 da alcuni g...

Sfortunate coincidenze!

La redazione di MADE
Il 28 nella Smorfia napoletana sono "e zzizze ", segno talvolta con valenze erotiche ma talaltra con significato di benessere e di nutrimento vuoi per il corpo vuoi per lo spirito. Così poteva essere per tutti noi, infatti da quel giorno (lunedì 28 giugno 2021) tutte le Regioni Italiane sono state dichiarate "zone bianche", con il livello minimo di misure di contenimento dell'epidemia da Covid-19. È pur vero che il Ministro avvertiva che "l'epidemia non era finita" ma il ...

D come Delta, d come dubbi

Che un virus abbia continue mutazioni è cosa nota e certa, che queste varianti si comportino diversamente è cosa probabile, ma quali siano queste caratteristiche non è sempre dimostrato con solida evidenza scientifica. Non è che "guardando il virus mutato" si capisce se è più buono o è più cattivo! È ovviamente necessario osservare come si comporta nell'ambiente umano in cui agisce e i fattori che determinano gli esiti dei suoi compo...

Una nuova onda in arrivo?

La redazione di MADE
Sì, è vero, la frequenza di contagi sta ancora diminuendo ma la frenata di questa discesa non può non preoccupare. Fare monitoraggio non significa registrare in modo "notarile" gli eventi ... deve invece essere lo sforzo di cogliere dei segnali che permettano di ipotizzare l'evoluzione futura della situazione. Allarmismo è dare degli allarmi senza averne ragione, precauzione è invece cogliere un possibile pericolo con un livello elevato di probabilit&agrav...
Rubriche - 02/07/2021
Rubriche - 02/07/2021

Seminario “Indicatori dell’impatto della pandemia COVID-19 sulla sanità pubblica: un focus sul farmaco”

Francesco Barone-Adesi, Giampiero Mazzaglia, Alessandro Cesare Rosa
Nel corso del Convegno AIE 2021, gruppo di lavoro “Farmacoepidemiologia” dell’AIE ha tenuto il seminario satellite “Indicatori dell’impatto della pandemia COVID-19 sulla sanità pubblica: un focus sul farmaco”, il cui obiettivo è stato di dare visibilità al ruolo degli indicatori calcolati a partire dai dati dei sistemi informativi sanitari regionali (in particolare basati sulle prescrizioni di farmaci), con l’obiettivo di valutare il...

Ahimè, la letalità non crolla anzi, semmai, oggi aumenta!

La redazione di MADE
Ci si aspettava che il vaccino dato prioritariamente agli anziani ed ai più deboli producesse come effetto non solo una riduzione dell'incidenza di contagi, ma anche una riduzione della letalità dei casi. La campagna di vaccinazione, infatti, non aveva assunto come priorità di dare la precedenza a chi aveva più rischio di contagiarsi e neppure a chi aveva più probabilità di contagiare, ma solo di ridurre i rischi di maggior gravità degli effetti d...

La matematica della decrescita dell'epidemia

La redazione di MADE
Se ascoltiamo giorno per giorno le cifre che vengono pubblicate relative ai nuovi contagi giornalieri in Italia, e che qui riproduciamo dal 7 maggio all'8 giugno, ci si rende conto che sono in decrescita, ma sembra che abbiano una elevata irregolarità casuale, ed è quindi interessante chiederci se invece non ubbidiscano a qualche regola matematica che ci permette poi di avanzare ipotesi su ciò che determina le fasi di decrescita.   data contagi data contagi ...

Cos'è che scaccia di più il virus?

[intervento pubblicato dal Blog di E&P  "SaniTAC" e da "Welforum" di Prospettive Sociali e Sanitarie"] Cosa sta facendo decrescere l'epidemia? Non è facile capire cosa in realtà stia maggiormente contribuendo a far decrescere l'epidemia. Forse può non essere la cosa più opportuna pensare che tutto il merito ce l'abbia il vaccino perché non si vorrebbe che poi capitasse ahimè di rivedere di nuovo crescere i contagi. Ricordiamoci, ad esempio, che ...

Dare i dati? sì, ma non "dando i numeri"!

Cesare Cislaghi
La decrescita è evidente, ma non leggiamola male Non ne posso proprio più di chi usa i dati, magari anche se in buona fede, arrivando a conclusioni sconclusionate!  Che i casi positivi siano diminuiti in modo consistente e ancora stiano diminuendo, che diminuiscano i decessi, che diminuiscano i ricoveri in ospedale ed anche nelle terapie intensive: tutto ciò e vero e ormai quasi "scontato". Ma voler andar oltre per dire che tutto sta finendo prima che sia realmente vero...

L'epidemia nei primi 150 giorni del 2021

La redazione di MADE
Ci sono dei buoni segnali che ci permettono di sperare che l'epidemia stia perdendo di aggressività anche se ci sono seri motivi per pensare che passerà ancora molto tempo prima che il Covid-19 finalmente sparisca dal pianeta. Certamente il vaccino sta dando una mano importante alla riduzione dei contagi, come anche hanno contribuito a fare tutte le misure di contenimento stabilite dal Governo e adottate dalla popolazione. La "Spagnola" che iniziò negli USA a inizio 1918, e ...

Chiuso o aperto?

Un tempo, quando eravamo bambini, a noi che abitavamo nel nord nebbioso, ci dicevano sempre: stai attento ad uscire, copriti bene, non prender freddo! Oggi il "male" sembra stia più dentro che fuori dalle mura di casa! Come in effetti avvengano maggiormente i contagi da Coronavirus non è una evidenza così definitivamente certa. Che il virus debba entrare per le vie respiratorie e forse anche attraverso gli occhi sembra acquisito; che si escluda il contagio epidermico o gast...

Quali confusioni sugli indicatori ... riflettiamo!

Cesare Cislaghi
L'Rt è da abolire o da modificare? Sembra quasi oggi che si sia trovato il colpevole delle troppe restrizioni: è l'Rt, l'indice di contagiosità adottato dall'Istituto Superiore di Sanità, calcolato da Stefano Merler della Fondazione Kessler di Trento, secondo la metodica proposta in letteratura da Cori et al. nel 2013 (Cori et al., 2013, American Journal of Epidemiology, 178,9, p. 1505 -1512). Questioni relative all'algoritmo di calcolo L'impressione però &egr...

L’Rt è in ritardo? E se sì, perché?

Cesare Cislaghi
È capitato spesso di confrontare l’indice RDt disponibile in MADE con l’indice Rt rilasciato dall’Istituto Superiore di Sanità (ed elaborato dalla fondazione Bruno Kessler di Trento) e di accorgerci che questo riproduceva valori molto simili ma diversi giorni dopo. Le metodiche che usano i due indici sono diverse ma poi nella sostanza dei risultati non così tanto (si veda al riguardo il nostro articolo su E&P - Rt or RDt, that is the question!). Ci&ogra...

Le riaperture, un rischio “ragionato” … ragioniamone

Cesare Cislaghi
Il 26 aprile è la data scelta dal governo per “riaprire” le Regioni che torneranno per lo più ad essere in “giallo”. Il Governo ha annunciato la misura dicendo di essere consapevole del rischio, ma si tratterebbe di un “rischio ragionato”. Le motivazioni che hanno maggiormente portato a prendere questa decisione sono quelle di ordine economico e forse ancor più quelle di ordino sociale. Il Governo, e non solo il Governo, è preoccupa...
Editoriali - 23/04/2021
Editoriali - 23/04/2021

Epidemiologia, vaccini e vaccinazioni

Epidemiology, vaccines, and vaccinations
Stefania Salmaso
Il titolo in evidenza sulla copertina dell’ultimo numero di E&P si chiede in modo provocatorio se la sanità pubblica si debba basare solo su studi randomizzati e controllati per produrre le proprie evidenze, utilizzando gli strumenti che sono stati definiti come il gold standard dell’evidenza scientifica.Le vaccinazioni attuali contro COVID-19 ci offrono l’occasione per qualche considerazione e, forse, per ribaltare alcune convinzioni.L’attesa quasi messianica ...
Lettere - 23/04/2021
Lettere - 23/04/2021

Spunti di riflessione sul webinar COVID-19 di E&P

Food for thoughts on E&P webinar about COVID-19
Annunziata Faustini
Vorrei esprimere il mio apprezzamento per l’ampiezza e l’appropriatezza degli interventi pubblicati nella monografia di E&P sulla pandemia in tema di indicazioni cliniche relative al COVID-19.1,2In base alla mia storia professionale, ho prestato maggiore attenzione ai temi del controllo del contagio e della sorveglianza integrata e ai temi che, in prospettiva, potrebbero focalizzare l’attenzione dell’epidemiologia e della sanità pubblica.Quanto alla sorveglianz...
Lettere - 23/04/2021
Lettere - 23/04/2021

Agreement between two commercially available SARS-CoV-2 serologic tests among Italian healthcare workers

Valutazione della concordanza di test sierologici per l’identificazione di SARS-CoV-2 nell’ambito della sorveglianza sierologica degli operatori sanitari
Lucia Barcellini, Lucia Barcellini, Antonella Amendola, Antonella Amendola, Antonella Amendola, Elisabetta Tanzi, Elisabetta Tanzi, Laura Folgori, Silvia Bianchi, Maria Gori, Daniela Colzani, Emma Longoni, Gian Vincenzo Zuccotti
After national lockdown in the effort to defeat the COVID-19 outbreak, the gradual reopening of Italy was accompanied by a series of measures to limit the infection, including extensive epidemiological surveillance by means of antibody testing on selected risk groups.1 The Regional Council of Lombardy Region (Northern Italy), one of the areas most affected by COVID-19 on a global scale, initially authorized DiaSorin as the only provider of SARS-CoV-2 serologic test for diagnostic and epidemiolog...

L’ospedalizzazione dei positivi al Covid-19

Cesare Cislaghi
I dati dell’epidemia che solitamente più si analizzano sono quelli dell’incidenza dei contagi, della prevalenza delle terapie intensive e dei decessi mentre poco vengono utilizzati i dati della prevalenza globale dei ricoveri. È opportuno subito evidenziare che purtroppo non si dispone dell’incidenza di ricovero, cioè del numero dei nuovi ricoverati, bensì della sola prevalenza e quindi non si può stimare quanti siano in ammissione e quanti in...