Epidemiologia&Prevenzione

Comunicazione

Rubriche - 30/03/2022
Rubriche - 30/03/2022

Peer review: looking forward

Peer review: looking forward
Antonio Addis
La peer review è considerata lo strumento fondamentale per garantire la qualità dell’informazione scientifica. Eppure, da oltre 25 anni viene messa in discussione non soltanto la capacità di questo strumento di filtrare in modo efficace la produzione scientifica, ma anche l’etica di un percorso che può danneggiare i ricercatori più giovani, discriminare le autrici donna, ritardare la condivisione di risultati importanti, penalizzare la vera innovazi...
Rubriche - 30/03/2022
Rubriche - 30/03/2022

I meccanismi della cancerogenesi nelle Monografie IARC: un cambiamento a favore della prevenzione primaria

The mechanisms of carcinogenesis in IARC Monographs: a change in favour of primary prevention
Benedetto Terracini, Benedetto Terracini
La storia delle Monografie sui cancerogeni dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) ha segnato due svolte nel 2019. Una può sembrare di facciata (ma non lo è). Con il 124°, il titolo dei volumi Evaluation of carcinogenic risks è diventato Evaluation of carcinogenic hazards, più aderente alla missione del progetto: quella di identificare gli agenti dotati della potenzialità di causare il cancro. La probabilità di ammalar...
Lettere - 30/03/2022
Lettere - 30/03/2022

Can we trust trials with such features?

Possiamo fidarci di studi clinici con queste caratteristiche?
Alberto Donzelli, Giulia Giudicatti, Donatella Sghedoni
On 2 January 2020, the New England Journal of Medicine published an article by Amarenco et al. entitled ‘A Comparison of Two LDL Cholesterol Targets after Ischemic Stroke’.1It is a parallel-group trial made in France and South Korea. The Authors “randomly assigned patients with ischemic stroke in the previous 3 months or a transient ischemic attack (TIA) within the previous 15 days to a target LDL cholesterol level of less than 70 mg per deciliter (lower-target group) or to a t...
Editoriali - 30/03/2022
Editoriali - 30/03/2022

La gerarchia delle evidenze: un dialogo con Alessandro Liberati

Hierarchy of evidence: a dialogue with Alessandro Liberati
Marina Davoli
Dieci anni fa ci lasciava Alessandro Liberati, il pioniere della medicina basata sulle prove in Italia.1 Cittadino del mondo, ha avuto il merito di portare in Italia le idee più innovative sulla ricerca clinica. Si è impegnato per diffondere anche nel nostro Paese la cultura di una valutazione critica della ricerca clinica seguendo le orme del lavoro di David Sackett.2 Ha fondato nel 1994 il Centro Cochrane Italiano presso l’Istituto Mario Negri ed è stato tra i f...
Lettere - 30/03/2022
Lettere - 30/03/2022

Errata Corrige Epidemiol Prev 2020; 44 (5-6):410-416

Errata Corrige Epidemiol Prev 2020; 44 (5-6):410-416
Redazione di Epidemiologia&Prevenzione
Nell'intervento Mascherine “chirurgiche” all’aperto: avviare un dibattito per ridiscutere le disposizioni attuali(Epidemiol Prev 2020; 44 (5-6):410-416) è stato corretto un dato a pagina 413: OR 1,3 (0,1-1,8, p = 0,06) è stato sotituito con OR 1,3 (1,0-1,8, p = 0,06). È possibile scaricare il PDF corretto all’indirizzo: www.epiprev.it/5351  ...
Editoriali - 22/03/2022
Editoriali - 22/03/2022

Prevenzione dei conflitti armati e promozione della pace e del disarmo: un nostro dovere professionale

Prevention of war and promotion of peace and disarmament: a responsibility of public health professionals
Lucia Bisceglia, Rodolfo Saracci
Ripudiamo la guerra come mezzo per la risoluzione delle controversie internazionali, condanniamo l’aggressione dell’esercito russo verso la popolazione ucraina; sosteniamo con forza che è dovere professionale di tutti gli operatori di sanità pubblica agire per la prevenzione dei conflitti armati e per la promozione della pace e del disarmo. Nel 1981, l’Assemblea Generale dell’Organizzazione mondiale della sanità1 ha dichiarato che il ruolo dei medici ...
In primo piano - 11/03/2022
In primo piano - 11/03/2022

Buon compleanno professor Terracini!

12 marzo 2022, Epidemiologia & Prevenzione festeggia il novantunesimo compleanno del professor Benedetto Terracini condividendo il video della festa internazionale tenutasi l'anno scorso per i suoi 90 anni, e un libro che raccoglie pensieri e foto del professore, dei suoi amici (ne riconoscerete molti!) e dei suoi familiari. Non perdetevi il suo intervento iniziale: Benedetto Terracini è uno dei fondatori dell'epidemiologia italiana, l'accenno al suo percorso umano e profess...
Attualità - 28/12/2021
Attualità - 28/12/2021

La science policy mancante: il COVID-19 in Italia e il dialogo tra istituzioni, scienziati e cittadini

The missing science policy: COVID-19 in Italy and the dialogue among institutions, experts, and citizens
Andrea Tavernaro
COVID-19 ha messo in evidenza le fragilità di una società complessa e interconnessa come la nostra. Pare evidente che per uscire da eventi totalizzanti come le pandemie – che richiedono una gestione non solo scientifica, ma anche politica, economica e sociale – sia richiesto alla scienza e alla società un approccio diverso, così come descritto dalla post-normal science (PNS).1 Già all’inizio degli anni Novanta, Silvio Funtowicz e Jerry Ravetz ...
Attualità - 28/12/2021
Attualità - 28/12/2021

La science policy radicata: il science advisor negli Stati Uniti e l’esperienza COVID-19

The well-established science policy: the science advisor in the United States and the COVID-19 experience
Fabio Forgione
La pandemia ha messo in luce l’importanza di una 453_att2.pdfscience policy solida e trasparente, capace di dare conto delle decisioni e di dialogare con i cittadini. Mentre in Italia manca ancora un’attenzione a questi temi,1 negli Stati Uniti la science policy ha trovato espressione, già a partire dalla Seconda guerra mondiale, nella figura del consigliere scientifico. Arrivato ai giorni nostri non privo di imperfezioni e anacronismi, il modello statunitense è un patr...
Attualità - 28/12/2021
Attualità - 28/12/2021

Il posto della scienza nell’ambito delle scelte pubbliche

The role of science in public policies
Mariachiara Tallacchini
Ciò che nei Paesi anglosassoni, ma anche nel contesto dell’Unione europea, è chiamato science policy non è sinteticamente traducibile in italiano. Infatti, 452_att1.pdfscience policy, espressione la cui provenienza anglosassone si lega al maggior peso tradizionalmente riconosciuto alla scienza nell’ambito delle scelte pubbliche, corrisponde solo parzialmente a “politica della scienza”. Già negli anni Sessanta del secolo scorso, lo studioso...

Privacy: ha senso la regola del <5?

Molte amministrazioni, giustamente, si preoccupano di garantire la privacy dei cittadini quando presentano i dati disaggregati in tabella di cui magari è in gioco una variabile cosiddetta sensibile, cioè che riguarda una sfera delicata della persona che ha tutto il diritto di non farla apparire.La ratio da seguire, quindi, è di evitare che la probabilità di identificare una persona attribuendole una caratteristica della tabella sia troppo elevata. Possiamo discutere s...
Attualità - 25/11/2021
Attualità - 25/11/2021

Non si possono separare i valori dai risultati scientifici

Values cannot be separated from scientific results
Annibale Biggeri, Annibale Biggeri
La sezione EpiChange ospita un lavoro di Silvia Forni et al. dal titolo italiano Strategia vaccinale in un contesto incerto e in costante evoluzione. Il lavoro testimonia le difficoltà che si incontrano nel riportare risultati, opinioni di esperti e punti di vista scientifici quando l’incertezza è alta, i risultati, o meglio, i fatti scientifici sono in divenire, la posta in gioco alta e le decisioni devono essere prese in un breve lasso di tempo.Non abbiamo risultati sc...
Attualità - 25/11/2021
Attualità - 25/11/2021

Citizen Open Science

Citizen Open Science
Annibale Biggeri, Annibale Biggeri
Una delle novità più importanti nel mondo della ricerca scientifica è il movimento denominato Open Science, la cui originalità consiste nell’enfasi posta sulla pubblicazione non solo degli articoli scientifici, ma anche dei dati raccolti, dei rapporti, dei resoconti e altri documenti collegati alla ricerca. Il termine Open Science è stato coniato nel 1998 da Steve Mann, un ingegnere canadese noto anche per la messa a punto e l’uso di sensori pe...
Lettere - 22/09/2021
Lettere - 22/09/2021

Perché non pubblicare gli studi con risultati negativi?

Why should negative results studies be published?
Claudia Vener, Federico Ambrogi, Milena Sant, Gabriella Pravettoni, Gabriella Pravettoni
Nel corso dell’attività quotidiana di consulenza in qualità di statistici medici ed epidemiologi, sarà capitato a molti di collaborare con colleghi che, di fronte a risultati non in linea con l’atteso o, ancor peggio dal loro punto di vista, non statisticamente significativi, decidono di non pubblicare i risultati ottenuti.Come già ampiamente dichiarato su Epidemiologia&Prevenzione, la significatività statistica non rappresenta l’elemento ...
Rubriche - 22/09/2021
Rubriche - 22/09/2021

La medicina al servizio della politica. Consigli di lettura

Medicine at the service of politics. Reading tips
In estate, tempo di vacanze e di riposo, si possono leggere le novità di narrativa: il romanzo di Valérie Perrin (Tre, e/o edizioni), il premio Strega di Emanuele Trevi (Due vite, Neri Pozza), il sequel della saga dei Florio di Stefania Auci (L’inverno dei leoni, Nord), il prestigioso ultimo scritto di Roberto Galasso (Memè Schianca, Adelphi) oppure l’inedito di Saverio Strati (Tutta una vita, Rubettino). L’epidemiologo avvertito e istruito, tuttavia, non d...
Rubriche - 22/09/2021
Rubriche - 22/09/2021

La medicina di Dante

Dante Alighieri and medicine
Franco Carnevale
Giorgio CosmaciniDante e l’arte medicaMilano, Edizioni Pantarei, 2021149 pagine; 15,00 euro Anche E&P partecipa alla celebrazione della ricorrenza settecentenaria della morte di Dante Alighieri (1265-1321) grazie al percorso che Franco Carnevale ci propone. Partendo dal volume di Giorgio Cosmacini Dante e l’arte medica, si ripercorrono alcuni testi della Commedia che dimostrano la conoscenza del Sommo Poeta in campo medico.Si ricorda, per prima cosa, che a quei tempi coloro ch...
Attualità - 22/09/2021
Attualità - 22/09/2021

Tragedia talidomide: è tutto finito?

Thalidomide tragedy: is it all over?
Redazione di Epidemiologia&Prevenzione
Epidemiologia&Prevenzione è grata al professor Benedetto Terracini per aver rivisitato con un approccio scientifico moderno la vicenda delle malformazioni causate dall’esposizione in gravidanza a specialità medicinali contenenti talidomide, una vicenda avvenuta a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso. Il tema controverso riguarda la possibilità di malformazioni monolaterali, negata dal Ministero della salute, riesaminata nell’intervento ...

Al lupo al lupo ... ma dai, vai pure nel bosco!

Mi sembra che in questi giorni sia sempre più evidente una contraddizione, sia nei media sia nelle istituzioni tra allarmi e aperture, tra variante Delta e "sbiancatura" del paese (vedi ad esempio la circolare del Ministero della Salute del 25 giugno). Sulle varianti prima o poi si dovrà arrivare a delle conclusioni certe: di sicuro ci sono, come in tutti i virus; di sicuro possono influire sugli andamenti dei contagi, ma non mi pare che sempre le supposte loro caratteristiche si s...
Lettere - 30/06/2021
Lettere - 30/06/2021

Errata corrige. Epidemiol Prev 2021;45(1):82-91

Studio di coorte residenziale per valutare l’impatto delle emissionidi un cementificio sullo stato di salute della popolazione di Pederobba (Treviso). Epidemiol Prev 2021;45(1):82-91. A seguito della lettera di Paolo Crosignani, sono state eliminate le referenze 8 e 9 (p. 83) dell’articolo menzionato e, di conseguenza, è stata rinumerata l’intera bibliografia. All’indirizzo https://epiprev.it/5529 è possibile scaricare il PDF corretto....