Epidemiologia&Prevenzione

Ambiente e Lavoro

Rubriche - 23/04/2021
Rubriche - 23/04/2021

Cambiamento climatico, esposizione a temperature estreme e rischio di infortunio sul lavoro: una priorità di ricerca e di intervento in tema di salute e sicurezza occupazionale

Climate change, occupational exposure to extreme temperature and risk of injuries: a research and prevention priority in occupational safety and health
Alessandro Marinaccio, Michela Bonafede, Claudio Gariazzo, Vincenzo Molinaro
L’interesse della comunità scientifica, della pubblica opinione e delle agenzie internazionali sui possibili effetti avversi dell’aumento delle temperature globali in relazione all’incremento delle emissioni dovute all’attività antropica, è notevolmente aumentato negli anni recenti anche in considerazione degli scenari di cambiamento climatico.1 L’associazione tra esposizione a temperature estreme, ondate di calore ed effetti sulla salute &egrav...
Rubriche - 16/03/2020
Rubriche - 16/03/2020

Silice italiana, non solo polvere

Italian silica, not just dust
Francesco Forastiere
Un libro nuovo che parla di salute e lavoro. Un libro sulle polveri che contengono silice cristallina, e su una malattia antica, la silicosi. Poco nobile la polvere, perché oltre a sporcare uccide in ogni parte del mondo; poco signorile la malattia, perché colpisce lavoratori ovunque sfruttati e in condizioni di cattiva salubrità ambientale. I medici sanno che la silicosi è una malattia polmonare irreversibile e incurabile, è causata dall’inalazione di p...
Rubriche - 16/03/2020
Rubriche - 16/03/2020

Scrivere di amianto dopo 30 anni di esperienza nei Servizi di prevenzione territoriali

Writing about asbestos after 30 year work in Prevention and Public Health Services
Fabio Capacci
Sono medico del lavoro in un Servizio territoriale di prevenzione, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro; come l’Autore del testo, sono stato talvolta nominato da   giudici o da procure della Repubblica come perito in procedimenti sia penali sia civili, in particolare in materia di amianto. Chi avrà la pazienza di leggere questa  recensione, ma soprattutto chi leggerà il volume di Barbieri, capirà facilmente il perché di questa dichiarazione in...
Rubriche - 16/03/2020
Rubriche - 16/03/2020

Infortuni sul lavoro: il modello “comunità di pratica e narrazione” per identificare cause e soluzioni

Ocupational injuries: the “community of practice and narration” model to identify causes and solutions
Lidia Fubini, Osvaldo Pasqualini, Luisella Gilardi, Antonella Bena, Antonella Bena
Nel corso del 2019 gli infortuni sul lavoro, tra cui purtroppo alcuni casi multipli, sono stati a più riprese alla ribalta delle cronache. In queste occasioni spesso succede che vengano date informazioni discordanti sul numero di casi e sul loro andamento nel tempo; l’impressione generale è che il sistema non sia in grado di  affrontare efficacemente il problema. Il Ministero della salute ha individuato la prevenzione in ambiente di lavoro tra le priorità del pros...
Articoli scientifici - 08/06/2010
Articoli scientifici - 08/06/2010

Mortalità per cause asbesto-correlate e incidenza del mesotelioma fra i lavoratori del cemento-amianto di San Filippo del Mela (Messina)

Mortality from asbestos-related causes and incidence of pleural mesothelioma among former asbestos cement workers in San Filippo del Mela (Sicily)
Lucia Fazzo, Carmela Nicita, Achille Cernigliaro, Amerigo Zona, Caterina Bruno, Giovanna Fiumanò, Caterina Villari, Giovanni Puglisi, Alessandro Marinaccio, Pietro Comba, Rosario Tumino
Introduzione L’impatto sanitario dell’industria del cemento-amianto è stato studiato nei principali poli produttivi italiani1-8 ma non in quelli della Sicilia, per la quale è disponibile solo uno studio a carattere preliminare sull’Eternit di Siracusa, che non è stato successivamente completato.9 In Sicilia vi è dunque un debito conoscitivo sull’impatto sanitario che questa attività produttiva ha avuto. La scelta di indagare la Sacelit d...
Articoli scientifici - 08/06/2010
Articoli scientifici - 08/06/2010

Studio di mortalità e morbosità di una coorte di residenti in prossimità dell’area industriale di Milazzo, nel Comune di Pace del Mela (Messina)

Mortality and morbidity cohort study of residents in the neighbourhood of Milazzo industrial area (Sicily)
Lucia Fazzo, Francesca Puglisi, Angela Pellegrino, Giovanna Fiumanò, Pierpaolo Mudu, Caterina Bruno, Pasquale Andaloro, Achille Cernigliaro, Pietro Comba
Introduzione In Italia attualmente sono stati identificati sull’intero territorio nazionale 57 siti definiti di interesse nazionale per le bonifiche per la presenza di «livelli di contaminazione o alterazioni chimiche, fisiche o biologiche del suolo o del sottosuolo o delle acque superficiali o delle acque sotterranee tali da determinare un pericolo per la salute pubblica o per l’ambiente naturale o costruito…» (DM 471/1999). Di questi, quattro sono nella Regione S...
Attualità - 26/04/2010
Attualità - 26/04/2010

Vittime dell’amianto ancora in cerca di giustizia: la battaglia dell’AIEA

Asbestos victims still in search of justice: the battle of AIEA
Armando Vanotto
In Piemonte, a Casale Monferrato, nel 2007 è nato il «Centro regionale per la ricerca, sorveglianza e prevenzione dei rischi da amianto» con l’intento di sostenere la partecipazione ad attività nazionali e interregionali, promuovere esperienze e iniziative regionali, definire le strategie e coordinare le politiche sanitarie per fornire a livello nazionale indicazioni utili e mirate al fine di mettere a punto un protocollo di prevenzione e cura il più univoc...
Articoli scientifici - 26/04/2010
Articoli scientifici - 26/04/2010

Stima degli effetti della riduzione dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana

An estimate of health impacts of air pollution reduction
Paolo Crosignani
Premessa  Gli effetti dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana possono essere distinti in effetti a breve termine ed effetti a lungo termine. I primi vengono misurati dalla relazione tra la variazione giornaliera (più raramente oraria) degli inquinanti e l’accadere di eventi sanitari avversi, quali le morti o i ricoveri. I secondi sono valutati principalmente mediante studi prospettici che consistono nell’osservazione prolungata di gruppi di persone identif...