Si è parlato molto, anche su questa rivista, di prevenzione basata sulle prove scientifiche, la cosiddetta Evidence based prevention, sempre più tradotta in italiano come “Prevenzione basata sull’evidenza”, ma dubito che il termine evidenza in italiano abbia lo stesso significato che in inglese. Nel mio vecchio Palazzi evidenza è definita piuttosto come “la qualità di tutto ciò che si comprende a primo aspetto, senza bisogno di prove”, nel Lessico Universale Italiano “l’essere evidente, che si vede bene e distintamente da tutti”, e nel più recente Dir come “ciò che si percepisce chiaramente con la vista e con la mente”. Nella gnoseologia, Evidenza è il criterio intermedio tra quello oggettivistico dell’adeguazione dell’intelletto al reale e quello soggettivistico della certezza. L’evidenza tende a persuadere della verità di un contenuto conoscitivo solo in forza di una chiarezza, di una coerenza da esso posseduta...Accedi per continuare la lettura

 22/12/2010      Visite