Epidemiologia&Prevenzione

Risultati della ricerca per autore

Opzioni di ricerca  Termini recenti
×
Opzioni di ricerca:
Scrivi prima il nome poi il cognome e prova anche con l'opzione 'Cerca frase esatta'
Cerca solo tra questi:
×

  1. Benedetto Terracini


35 risultati per Benedetto Terracini


Attualità - 21/07/2020

E il dubbio continua a trionfare… anche in Italia

Doubts keep on triumphing… also in Italy
benedetto terracini
Sono poche le cose da aggiungere alla presentazione1 scritta da David Michaels del suo nuovo libro2 sull’asservimento di un settore del mondo scientifico (numericamente limitato, ma socialmente ed economicamente significativo) a interessi diversi da quello della produzione di conoscenza. L’asservimento è mediato dalla distorsione intenzionale del disegno degli studi e/o dalla parzialità nell’interpretazione dei risultati. L’Italia non fa eccezione e anche qu…
Editoriali - 26/11/2019

Perché non condividiamo le rassicuranti conclusioni del rapporto dell’Istituto superiore di sanità su radiofrequenze e tumori

Why we do not agree with the reassuring conclusions of the report on radiofrequencies and cancer of the Italian National Institute of Health
Agostino Di Ciaula, benedetto terracini
Introduzione Quasi contestualmente all’avvio in Italia della quinta generazione delle infrastrutture per la telefonia cellulare (5G), l’Istituto superiore di sanità ha prodotto una «sintesi delle evidenze scientifiche sull’esposizione a radiofrequenze… e sugli effetti più temuti, i tumori».1A nostro avviso, questa sintesi è non propositiva e parziale nel valutare le possibili ricadute sanitarie (sottovaluta quelle oncologiche e ignora que…
Editoriali - 26/11/2019

Epidemiologia post-terremoto: occorre pensarci prima

Post-earthquake epidemiology: it is necessary to plan in advance
benedetto terracini
Otto meritevoli epidemiologi, clinici e operatori della sanità pubblica italiani hanno prodotto una rassegna sistematica della letteratura, con metanalisi, sulle conseguenze a medio e lungo termine sulla salute dell’esposizione a terremoti nei Paesi ad alto reddito.1 Si tratta di Paesi a rischio sismico perlopiù dotati di sistemi sanitari consolidati universalmente accessibili, di statistiche sanitarie correnti attendibili, e di un’elevata tradizione di competenze epide…
Attualità - 11/12/2018

IL SESTANTE. Come un trapianto di cuore

Like a heart transplantation
benedetto terracini
La primavera scorsa, il Guardian (e in Italia il Manifesto) ha pubblicato un elenco1 di 34.361 morti di migranti avvenute nel tentativo di arrivare in Europa tra il 1993 e il 2018. Di molte di queste morti si conoscono le circostanze, ma non i nomi degli interessati. Non sono pochi i suicidi e neppure le morti di bambini.A seguito delle azioni degli ultimi due ministri dell’Interno, il numero degli sbarchi in Italia è sceso da 170.000 nel 2014 a 119.00 nel 2017, ed è crollato…

Epidemiologia&Prevenzione per la ricerca e la sanità pubblica

Epidemiologia&Prevenzione for research and public health
Eugenio Paci, Luigi Bisanti, benedetto terracini
Epidemiologia&Prevenzione è una rivista scientifica di sanità pubblica che ha come obiettivo lo studio e la promozione della salute nelle popolazioni. Per questo motivo, più di un anno fa, ci eravamo chiesti quale fosse la situazione di salute della popolazione dell’Aquila a più di sei anni dal terremoto del 2009 che l’aveva così pesantemente colpita. Volevamo capire anche quanto e come la sanità pubblica italiana e la ricerca avessero co…
Attualità - 11/04/2018

Commissione parlamentare d’inchiesta sulla salute dei militari esposti a uranio, amianto e vaccini

Parliamentary committee of inquiry about health of italian soldiers exposed to uranium, asbestos, and vaccines
benedetto terracini
Il 7 febbraio è stata pubblicata la relazione finale della Commissione parlamentare d’inchiesta su casi di morte e malattia che hanno colpito il personale militare italiano a seguito di esposizione a vari fattori nocivi. I giornali hanno parlato quasi esclusivamente degli effetti dell’uranio, le associazioni antivax dei vaccini, E&P invece propone un focus sul rispetto delle norme sulla sicurezza del lavoro in ambito millitare. È stata pubblicata la relazione della …
Attualità - 02/02/2018

IL SESTANTE. Anna Frank

Anna Frank
benedetto terracini
Sono raccapriccianti gli adesivi con l’immagine di Anna Frank che indossa la maglia della Roma trovati allo stadio Olimpico ed è vana la speranza che un tour ad Auschwitz possa giovare a chi si trastulla vergognosamente con la memoria storica. Ma la proposta della direzione di E&P di scrivere un «Sestante» sull’argomento mi ha reso inizialmente perplesso. Volevo evitare il cliché della querelle tra l’ebreo anziano (seppure ex direttore scientifico …
Attualità - 11/08/2017

Una post-verità sui tumori infantili in Italia

A post-truth about childhood cancers in Italy
benedetto terracini
Ventotto ricercatori e operatori della salute pubblica italiani attivi in venti prestigiose istituzioni (dall’Università di Napoli all’Istituto europeo della ricerca su cancro e ambiente, dal Consiglio nazionale delle ricerche alla Queen Mary University di Londra) hanno condotto presso l’Istituto scientifico biomedico euromediterraneo (ISBEM) lo studio Epikit, Epidemiologia del Kancro in Italia.1 Questa prima pubblicazione vuole stimare il cancer burden nelle età 0-19 e 20-39 nelle provi…
Rubriche - 11/10/2016

AIRTUM: Linfoma di Hodgkin nei bambini e adolescenti italiani

Hodgkin lymphoma in Italian children and adolescents
Luigino Dal Maso, benedetto terracini, Maria Luisa Mosso, Carlotta Buzzoni, AIRTUM Working Group
In Italia vengono diagnosticati circa 300 linfomi di Hodgkin all’anno nei ragazzi sotto i 20 anni di età. In particolare, questa malattia rappresenta un quarto di tutti i tumori negli adolescenti tra i 15 e i 19 anni. Si tratta di tumori a buona prognosi con un’alta percentuale di guarigione nei pazienti sotto i 20 anni di età, per i quali la sopravvivenza osservata a 5 anni è di circa il 95%, simile a quella a lungo termine (15 anni).1 Un recente studio internaz…
Lettere - 11/10/2016

Un esempio italiano di cattivo utilizzo dei risultati scientifici

An Italian example of misuse of scientific evidence
benedetto terracini
Il 13.08.2016 Adnkronos ha fatto circolare un comunicato della Società italiana di igiene (SItI) a difesa dell’incenerimento dei rifiuti basata su sette verità. Al comunicato ha immediatamente aderito l’Istituto superiore di sanità (ISS). La verità numero 3 della SItI afferma che lo studio epidemiologico Moniter nella Regione Emilia-Romagna (costato oltre 3 milioni di euro) «[…] una delle più sofisticate ricerche al mondo […] evi…
Rubriche - 03/02/2015

“Il Last”: dizionario di epidemiologia

“The Last”: a dictionary of epidemiology
benedetto terracini
A dictionary of epidemiology, 6th editionA handbook sponsored by the International Epidemiological Association (IEA)Miquel Porta (ed.)Oxford, Oxford University Press2014, pp. 376, US$ 35,00 A partire dal 1983, John Last ha curato quattro edizioni del dizionario, che nell’ambiente epidemiologico che lo usa viene familiarmente chiamato “il Last”. Questa sesta edizione, come la precedente, è curata da Miquel Porta, insieme a Sander Greenland, Miguel Hernan, Isabel dos Sant…
Lettere - 21/11/2014

Risposta

Reply
benedetto terracini
La prova dell’efficacia del rialzo del prezzo delle sigarette nulla toglie al fatto che le imposte indirette siano ingiuste, soprattutto in un Paese dove l’evasione dalle imposte dirette ha dimensioni mostruose. Semmai, sarebbe auspicabile che l’inasprimento delle accise per prodotti destinati ai piu poveri facesse parte di una strategia complessiva per il superamento delle disuguaglianze nell’accesso alla salute. Leggi la lettera di G. Gorini et al.…
Attualità - 18/12/2013

Tumori infantili e prevenzione primaria

Childhood cancers and primary prevention
benedetto terracini, Giuseppe Masera
Abbiamo apprezzato l’interesse che Emanuele Crocetti e Maurizio Aricò hanno dedicato al nostro Editoriale (Epidemiol Prev 2013;37(1):102-4): i loro interventi ci offrono l’opportunità di ribadire e precisare i concetti principali da noi espressi. Emanuele Crocetti fa riferimento allo Statuto dell’AIRTUM. In realtà l’articolo 2 specifica che l’obiettivo dell’Associazione è quello di rendere disponibili (ad autorità amministrat…
Editoriali - 26/11/2013

Valutazioni di impatto sanitario, sorveglianza epidemiologica e studi di intervento nelle aree a rischio

Health Impact Assessment, surveillance and intervention studies in contaminated areas
Fabrizio Bianchi, Francesco Forastiere, benedetto terracini
Alla fine di agosto 2013 è stato approvato un provvedimento congiunto dei Ministeri di salute e ambiente che stabilisce i criteri metodologici utili per la redazione del rapporto di valutazione del danno sanitario (VDS). In presenza di uno «stabilimento [ritenuto - n.d.r.] di interesse strategico nazionale» tale documento dovrà essere predisposto annualmente dagli Enti interessati (ASL, ARPA). Il rapporto di valutazione deve informare dello stato di salute connesso a ri…
Attualità - 11/12/2012

Cosa si deve fare a Taranto? Prevenzione, indagini esaustive, promozione della salute e niente medicalizzazione

What is to be done in Taranto? Prevention, thorough research, health promotion and no medicalization
Eugenio Paci, benedetto terracini, Maria Luisa Clementi
Ma di fronte ai dati evidenti della compromissione dello stato di salute e al lungo silenzio dell’autorità sanitaria nazionale e locale, accanto a questa consapevolezza la popolazione ha sviluppato una percezione diffusa di grave inadeguatezza delle risorse e di una forte disparità nell’offerta di prestazioni per la salute che rende complesso il rapporto con il sistema sanitario pubblico. In una situazione così alterata, c’è la necessità di pr…
Lettere - 07/03/2012

Moniter: discussioni intorno a un comunicato stampa

benedetto terracini
Il 2 dicembre il comunicato stampa prodotto dalla giunta della Regione Emilia Romagna per la presentazione del rapporto finale del progetto Moniter e la mia reazione a esso hanno creato rumore, soprattutto nei blog degli ambientalisti e in quelli del Movimento cinque stelle. Moniter è stato finanziato nel 2007 dalla Regione Emilia Romagna con 3 milioni di euro. È un progetto multidisciplinare di alta qualità, rivolto agli effetti degli inceneritori sull’ambiente e sull…
Attualità - 07/03/2012

Su condizione militare e cancro

Military condition and cancer
benedetto terracini
Caro Direttore, la decisione di pubblicare nel numero 5-6 del 2011 l’articolo di Peragallo et al sull’incidenza dei tumori nei reduci dalla guerra dei Balcani e l’editoriale di Roberta Pirastu che lo accompagna solleva inquietanti quesiti. C’è infatti da chiedersi che senso abbia dedicare pagine della rivista a riportare inaffidabili stime di rischio, derivate da campioni di rappresentatività incerta. Gli stessi autori ci raccontano che le diagnosi di cancro…
Attualità - 07/03/2012

Replica di Terracini

Terracini's reply
benedetto terracini
Mi è difficile conciliare l’affermazione del dottor Peragallo che lo scopo (del lavoro) (…) non è quello di presentare stime di rischio » con l’inclusione, nel lavoro stesso, dei dati italiani in ben tre tabelle di rischi relativi (quelli la cui funzione piu si approssima alla inferenza causale). Il dottor Peragallo ritiene che «non è azzardato considerare che i risultati (del loro studio) non supportano l’ipotesi di uno specifico rischio cancerogeno legato al servizio prestato nei …
Lettere - 17/01/2012

A proposito di condizione militare e morbosità per cancro

benedetto terracini
[…] italiana di epidemiologia solleciti la pubblicazione di un rendiconto scientifico (e finanziario) del progetto Signum, costato 2 milioni di euro e che avrebbe dovuto concludersi oltre quattro anni fa.benedetto terraciniPast Director di Epidemiologia & PrevenzioneLa risposta dell’autoreCaro Direttore,secondo il Professor Terracini, i risultati della sorveglianza della patologia tumorale nell' […]
Attualità - 22/12/2011

Telefonia & Prevenzione

benedetto terracini
Il grande pregio della trasmissione Report di domenica 27/11 sull’uso dei telefoni mobili è stato il richiamo – di fronte a indizi non trascurabili di rischi di effetti a lungo termine – alla necessità di limitare l’uso dei cellulari e di educare i nostri figli in tal senso. Non è da poco, in un paese dove, in barba alle raccomandazioni del Consiglio d’Europa, è stata lanciata l’operazione ministeriale “Scuole in WiFi” (vd. Epidemiol Prev 2011; (3-4)35: 173). Un altro pregio …
Rubriche - 22/12/2011

Ricordo di Antonio Labatte

benedetto terracini
Epidemiologia&Prevenzione vuole ricordare Antonio Labatte, medico del lavoro argentino, nato nel 1930 e scomparso all’inizio di quest’anno. Agli inizi degli anni Settanta, la migliore parte della sanità argentina – Antonio compreso – leggeva  Gramsci e guardava con entusiasmo al modello italiano di autogestione operaia della  salute.Poi venne la dittatura militare: Antonio se l’è cavata con il divieto di frequentare certi ambienti in quanto «fattore reale o potenziale …
Lettere - 15/12/2011

Militari e cancro: un articolo che solleva parecchi quesiti

benedetto terracini
[…] taliana di epidemiologia solleciti la pubblicazione di un rendiconto scientifico (e finanziario) del progetto Signum, costato 2 milioni di euro e che avrebbe dovuto concludersi oltre quattro anni fa. benedetto terracini,past director di Epidemiologia e Prevenzione […]
Rubriche - 18/11/2011

Riusciranno i medici competenti a sopravvivere alla sorveglianza sanitaria?

benedetto terracini
La sorveglianza sanitaria di chi è stato esposto a fattori nocivi nell’ambiente di lavoro piace ai ricercatori italiani. Se si entra in Medline con la parola chiave “health surveillance” associata a “silicosis”, o “asbestos” o “workplace”, a partire dal 2000, le citazioni di ricercatori italiani rispetto al totale delle citazioni provenienti dai cinque continenti sono rispettivamente 3/7, 20/31 e 38/94. Ben più di qualsiasi atteso sulla base della ipotesi nulla. Pianos…
Attualità - 23/02/2011

Ruolo e affidabilità dei periti in tribunale

benedetto terracini
Credo che Epidemiologia & Prevenzione non debba esprimersi sul caso specifico che ha suscitato la lettera di Angelo Gino Levis1 e quella successiva di Susanna Lagorio e Paolo Vecchia.2 Ma penso che queste lettere siano molto utili per riproporre l’argomento dell’epidemiologia in tribunale. È un argomento importante, che si inserisce nel filone “come comunicare” sui cui la rivista aveva già tentato di attrarre l’attenzione degli epidemiologi italian…
Lettere - 10/08/2010

Il congedo del direttore

The director's farewell
benedetto terracini
[…] benedetto terracini lascia la direzione scientifica di Epidemiologia & Prevenzione  - benedetto terracini leaves the scientific direction of E&P Dieci anni fa, nel mio editoriale di apertura della (a quei tempi) nuova stagione di Epidemiologia & Prevenzione, enfatizzavo il bisogno di un equilibrio tra il rigore metodologico – essenziale per rendere valida l’indagine ep […]
Attualità - 04/12/2009

Buone politiche editoriali in difesa del clima e della salute pubblica

Good editorial policies for climate change and public health
benedetto terracini, Maria Luisa Clementi
In questi anni la rivista scientifica The Lancet non ha rispar miato energie nella battaglia per contrastare il cambiamento climatico. A partire dal 2006 ha pubblicato articoli importanti sui rischi per la salute umana derivanti dal riscaldamento del pianeta, che hanno avuto vasta eco anche sulla stampa non specialistica contribuendo ad aumentare la consapevolezza di cittadini e autorità sugli effetti sanitari del global war ming. 1 Nel maggio 2009 la rivista ha richiamato di nuovo…
Editoriali - 26/11/2009

Statistiche correnti e azione di salute pubblica: il caso dei tumori infantili

Current statistics and public health action: the case of incident rates of childhood cancer
benedetto terracini
È trascorso un anno dalla pubblicazione del supplemento di E&P dedicato al Rapporto dell’Associazione Italiana dei registri tumori (AIRTUM) sull’incidenza e sopravvivenza dei tumori in età pediatrica e adolescenziale in Italia.1 Due messaggi, convogliati dal Rapporto, riguardano gli indicatori di sopravvivenza e le tendenze temporali dell’incidenza. Ambedue hanno importanti implicazioni scientifiche, sociali e di politica sanitaria. Le sopravvivenze e il doppi…
Rubriche - 11/01/2009

Epidemiologia molecolare e consenso informato

Molecular epidemiology and informed consent
Ferdinando Carballo, benedetto terracini
Il caso Il primo studio di epidemiologia molecolare sulla sindrome da olio tossico (Toxic Oil Syndrome, TOS) è stato condotto in Spagna a metà degli anni novanta secondo un modello caso-controllo che confrontava la distribuzione di alcuni polimorfismi metabolici in soggetti affetti da TOS, in loro congiunti che non si erano ammalati e in controlli non imparentati. Ciascuno dei due set di controlli era appaiato ai casi con un rapporto di 1:1, per un totale di 70 triplette. Per utili…
Rubriche - 11/01/2009

Il genoma dei palestinesi e l’editoria scientifica

Palestinians' genes and the scientific press
benedetto terracini
Il fatto Antonio Arnaiz-Villena è un immunogenista, professore di immunologia e gìà direttore del Dipartimento di immunologia e biologia molecolare alla università Complutense di Madrid. Negli anni novanta è stato presidente della Società spagnola di immunologia. Medline lo indica come autore o coautore di oltre 100 lavori, molti in riviste internazionali con alto impact factor. Insomma, uno scienziato di giustificata fama internazionale. Molti suoi lavo…