Abstract

BACKGROUND: chronic diseases and multimorbidity are on the rise and have a great impact on health and services.
OBJECTIVES:
to assess the prevalence and patterns of chronic diseases.
DESIGN:
cross-sectional population-based study on administrative data.
SETTING AND PARTICIPANTS:
the study includes 3,234,276 Tuscany (Central Italy) inhabitants aged over 15, observed as at 01.01.2019.
MAIN OUTCOME MEASURES:
subjects were classified as affected or not affected by one of the 17 chronic diseases considered, according to administrative data algorithms. Population prevalence was estimated overall and stratified by gender, age range, and socioeconomic level. A factor analysis was performed in order to evaluate multimorbidity.
RESULTS:
in Tuscany, 444.8 per 1,000 inhabitants aged over 15 have a chronic disease. The prevalence is 463.5 per 1,000 among females and 424.5 per 1,000 among males, but the two age-adjusted prevalences are equal. The prevalence of chronic patients increases with the level of socioeconomic disadvantage. The most frequent disease is hypertension (308.7 per 1,000), followed by dyslipidaemia (251 per 1,000) and diabetes (75.7 per 1,000). Inflammatory rheumatic diseases and neurological diseases are more prevalent among females than males. The prevalence identified among males almost doubles in comparison to females for all other diseases, in particular for circulatory system diseases. Chronic patients suffer from at least two pathologies in 53.2% of cases. On average, males have more diseases than females. The cardiovascular factor (circulatory system diseases and related) and the neurological factor (neurological diseases and mental disorders) emerged from the factor analysis.
CONCLUSIONS:
this study quantifies the burden of chronic diseases in the population, which is useful information in epidemiology, in clinical practice, and in services management.

 Keywords: , ,

Riassunto

INTRODUZIONE: le malattie croniche e le multimorbidità sono in crescita e hanno un grande impatto sulla salute e sui servizi.
OBIETTIVI:
valutare la prevalenza e i pattern di malattie croniche.
DISEGNO:
studio trasversale di popolazione basato su dati amministrativi.
SETTING E PARTECIPANTI:
sono state incluse nello studio 3.234.276 persone residenti in Toscana e con età maggiore di 15 anni osservate al 01.01.2019.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME:
i partecipanti sono stati classificati come affetti o non affetti da una delle 17 malattie croniche considerate, secondo algoritmi basati su dati amministrativi. La prevalenza nella popolazione è stata stimata sia in totale sia stratificata per genere, classe di età e livello socioeconomico. Per valutare le multimorbidità, è stata condotta un’analisi fattoriale.
RISULTATI:
in Toscana, 444,8 abitanti su 1.000 di età maggiore di 15 anni presentano una malattia cronica. La prevalenza fra le femmine è di 463,5 per 1.000, fra i maschi è di 424,5 per 1.000, ma le prevalenze aggiustate per età si equivalgono. La prevalenza di pazienti cronici cresce all’aumentare dello svantaggio socioecononico. La malattia più frequente è l’ipertensione (308,7 per 1.000), seguita da dislipidemia (251 per 1.000) e diabete (75,7 per 1.000). Le malattie infiammatorie reumatiche e le malattie neurologiche sono più presenti fra le femmine che fra i maschi. La prevalenza fra i maschi raddoppia (o quasi) in confronto a quella delle femmine per tutte le altre malattie, in particolare per quelle dell’apparato circolatorio Il 53,2% dei pazienti cronici soffre di almeno 2 patologie. In media, i maschi presentano più malattie delle femmine. Dall’analisi fattoriale emergono il fattore cardiovascolare (malattie dell’apparato circolatorio e altre correlate) e il fattore neurologico (malattie neurologiche e disturbi mentali).
CONCLUSIONI:
questo studio quantifica il carico delle malattie corniche nella popolazione, informazione utile per l’epidemiologia, la pratica clinica e il management dei servizi.

 Parole chiave: , ,

 09/03/2021      Visite