Abstract

OBJECTIVES: to assess time trend of lifestyles, cardiovascular risk factors, and prevalence of high-risk conditions in random samples of the general adult population residing in Emilia-Romagna, examined in two cross-sectional surveys conducted within the Epidemiological Cardiovascular Obser-vatory (OEC 1998-2002) and the Epidemiological Cardiovascular Observatory/Health Examination Survey (OEC/HES 2008-2012).
DESIGN: cross-sectional surveys conducted on random samples of general adult population stratified by gender and age group in some municipalities of Emilia-Romagna.
SETTINGS AND PARTICIPANTS: in Emilia-Romagna, 341 males and 354 females were examined in 1998-2002 and 307 males and 300 females were examined in 2008-2012.
MAIN OUTCOME MEASURES: cardiovascular risk factors, high risk conditions, and proportion of population following healthy lifestyles recommendations.
RESULTS: in the second survey, prevalence of hypercholesterolemia and mean values of total and LDL cholesterol were higher. Less than 30% of the sample consumes adequate quantities of vegetables and fish; cheeses, sausages, and sweets are overconsumed, as a higher cholesterol intake.
CONCLUSIONS: increased in total and LDL cholesterol are partly due to the reach diet, as suggested by nutrient consumption. Appropriate preventive actions for the improvement of the lifestyles and lipid profile in the general population are recommended.

 Keywords: , , ,

Riassunto

OBIETTIVI: valutare l’andamento temporale degli stili di vita e dei fattori di rischio cardiovascolare e la prevalenza delle condizioni a elevato rischio nella popolazione adulta residente in Emilia-Romagna, esaminata nell’ambito di due indagini trasversali condotte a 10 anni di distanza l’una dall’altra, l’indagine nazionale dell’Osservatorio epidemiologico cardiovascolare (OEC 1998-2002) e quella dell’Osservatorio epidemiologico cardiovascolare/Health Examination Survey (OEC/HES 2008-2012).
DISEGNO: indagine trasversale su campione casuale di popolazione generale stratificato per genere e classi di età residente in alcuni comuni dell’Emilia-Romagna.
SETTING E PARTECIPANTI: in Emilia-Romagna, sono stati esaminati 341 maschi e 354 femmine nella prima indagine e 307 maschi e 300 femmine nella seconda indagine.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME: sono stati misurati i fattori di rischio cardiovascolare e le condizioni a rischio e valutata la proporzione di popolazione che segue stili di vita sani.
RISULTATI: nella seconda indagine sono risultati più elevatila prevalenza di dislipidemia e i valori medi di colesterolemia totale e LDL. Per quanto riguarda i consumi alimentari, meno del 30% del campione considerato consuma quantità adeguate di verdura e pesce; formaggi insaccati e dolci vengono consumati con maggiore frequenza rispetto ai livelli raccomandati.
CONCLUSIONI: i livelli medi elevati di colesterolemia totale e LDL nella popolazione appaiono dovuti, almeno in parte, a un’alimentazione troppo ricca, come rilevato nell’indagine alimentare. Ciò suggerisce l’opportunità di interventi di prevenzione per il miglioramento dello stile di vita e del profilo lipidico nella popolazione generale.

 Parole chiave: , , ,

 16/03/2020      Visite