Abstract

Objective: to determine the prevalence, among adolescents, of medicine use for headache, stomachache, difficulties in getting to sleep and nervousness, and to analyse its association with common lifestyles.
Design
: data were taken from the Health Behaviour in School-aged Children (HBSC), a transnational study coordinated by theWHO. The data are collected through a self-administered questionnaire for investigating health and health behaviours.
Setting and participants
: 80 middle schools and 84 high schools were randomly selected from all Italian public and private schools. The questionnaire was filled out by a representative sample of 2 667 (50.1% males) 13- and 15- year-old Italian students.
Main outcome measures: medicine use for headache, stomachache, difficulties in getting to sleep and nervousness, socio-economic status, physical fitness, breakfast, smoking and drunkenness.
Results: females are more likely than boys to use medicines for headache (41.2% vs 30%) and stomachache (29%vs 16.2%), but there are no gender differences regarding medicines for difficulties in getting to sleep and nervousness, which are used less frequently. The prevalence of the use of medicines does not increase with age. The related behaviours are: for headache, breakfast, smoking and drunkenness; for stomachache, physical fitness, breakfast and smoking; for difficulties in getting to sleep and nervousness, drunkenness.
Conclusion: the extensive use of medicines in adolescence and its association with some lifestyles suggest the importance to develop education programmes for adolescents.

 Keywords: , , ,

Riassunto

Obiettivo: stimare la prevalenza d’uso negli adolescenti di medicinali per il mal di testa, mal di stomaco, difficoltà ad addormentarsi e nervosismo, e analizzarne l’associazione con alcuni stili di vita.
Disegno
: i dati provengono dall’Health Behaviour in School-aged Children (HBSC), una ricerca transnazionale coordinata dall’OMS. L’indagine viene svolta attraverso un questionario che indaga lo stato di salute e i comportamenti a esso legati.
Setting e partecipanti
: sono state selezionate casualmente dall’elenco delle scuole italiane pubbliche e private 80 scuole secondarie di I grado e 84 secondarie di II grado. Il questionario è stato compilato da un campione rappresentativo di 2 667 (50.1% maschi) tredicenni e quindicenni italiani.
Principali misure di outcome
: uso di medicinali per il mal di testa, mal di stomaco, difficoltà ad addormentarsi e nervosismo, status socio-economico, attività fisica, colazione, consumo di tabacco, ubriacature.
Risultati: le ragazze ricorrono più frequentemente dei ragazzi ai medicinali per il mal di testa (41.2% vs 30%) e di stomaco (29% vs 16.2%), mentre non si registrano differenze di genere rispetto ai farmaci per le difficoltà ad addormentarsi e il nervosismo, che vengono utilizzati meno di frequente. La prevalenza d’uso non aumenta con l’età. I comportamenti associati sono: per il mal di testa, fare colazione, consumare tabacco e le ubriacature; per il mal di stomaco, l’attività fisica, fare colazione e consumare tabacco; per le difficoltà ad addormentarsi e il nervosismo, le ubriacature.
Conclusione
: l’uso diffuso di medicinali in adolescenza e l’associazione con alcuni stili di vita suggeriscono l’importanza di sviluppare programmi di educazione per gli adolescenti.

 Parole chiave: , , ,

 15/09/2011   28/12/2020      Visite