Epidemiologia&Prevenzione 2011, 35 (3-4) maggio-agosto

Uso di medicinali e stili di vita tra gli adolescenti italiani

Magda Piccinini, Alessio Vieno, Massimo Santinello

Obiettivo: stimare la prevalenza d’uso negli adolescenti di medicinali per il mal di testa, mal di stomaco, difficoltà ad addormentarsi e nervosismo, e analizzarne l’associazione con alcuni stili di vita.
Disegno
: i dati provengono dall’Health Behaviour in School-aged Children (HBSC), una ricerca transnazionale coordinata dall’OMS. L’indagine viene svolta attraverso un questionario che indaga lo stato di salute e i comportamenti a esso legati.
Setting e partecipanti
: sono state selezionate casualmente dall’elenco delle scuole italiane pubbliche e private 80 scuole secondarie di I grado e 84 secondarie di II grado. Il questionario è stato compilato da un campione rappresentativo di 2 667 (50.1% maschi) tredicenni e quindicenni italiani.
Principali misure di outcome
: uso di medicinali per il mal di testa, mal di stomaco, difficoltà ad addormentarsi e nervosismo, status socio-economico, attività fisica, colazione, consumo di tabacco, ubriacature.
Risultati: le ragazze ricorrono più frequentemente dei ragazzi ai medicinali per il mal di testa (41.2% vs 30%) e di stomaco (29% vs 16.2%), mentre non si registrano differenze di genere rispetto ai farmaci per le difficoltà ad addormentarsi e il nervosismo, che vengono utilizzati meno di frequente. La prevalenza d’uso non aumenta con l’età. I comportamenti associati sono: per il mal di testa, fare colazione, consumare tabacco e le ubriacature; per il mal di stomaco, l’attività fisica, fare colazione e consumare tabacco; per le difficoltà ad addormentarsi e il nervosismo, le ubriacature.
Conclusione
: l’uso diffuso di medicinali in adolescenza e l’associazione con alcuni stili di vita suggeriscono l’importanza di sviluppare programmi di educazione per gli adolescenti.






epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0