Abstract

INTRODUCTION: traffic accidents are the eighth cause of death worldwide and the first among subjects aged 15-29 years. The Italian National Road Safety Plan recommends school-based interventions to prevent traffic accidents. Presently, there is no document gathering evidence on the effectiveness of such interventions in relation to the Italian context.
OBJECTIVES: to summarize and discuss the existing evidence on the effectiveness of school-based interventions in reducing traffic accidents.
METHODS: guidelines and systematic reviews were searched, using the following criteria: target population including both males and females younger than 25; road safety school-based interventions; effects on primary outcome indicators such as reduction in the number of traffic accidents, refraining from driving under the influence of alcohol and/or from accepting lifts from drivers who are under the influence of alcohol; effects on secondary outcome indicators such as knowledge and skills regarding driving behaviour.
CONCLUSIONS: two systematic reviews were identified. Road safety programmes in schools show no evidence of effectiveness in reducing traffic accidents (relative risk: 1.03; 95%CI 0.98-1.08). More specific educational programmes lead to results that are only partially convincing, as they regard the adoption of a safer driving behaviour such as refraining from driving under the influence of alcohol and from accepting lifts from drivers who are under the influence of alcohol.
DISCUSSION: no school-based programme emerged as effective in reducing car accidents and its risk factors. While waiting for new studies on this topic, it seems appropriate to promote the implementation of multi-component school-based and community-based interventions for which there is some evidence of effectiveness.

 Keywords: , , ,

Riassunto

INTRODUZIONE: gli incidenti stradali sono l’ottava causa di morte al mondo e la prima tra i giovani di 15-29 anni. In Italia il Piano nazionale sicurezza stradale raccomanda l’educazione scolastica per la prevenzione degli incidenti stradali; ad oggi non esistono documenti che raccolgano evidenze di efficacia sugli interventi educativi stradali e le rapportino al contesto italiano.
OBIETTIVI: riassumere e discutere ciò che è noto in letteratura riguardo agli interventi scolastici per la prevenzione degli incidenti stradali.
METODI: sono state ricercate linee guida e revisioni sistematiche usando i seguenti criteri di inclusione: popolazione di età inferiore ai 25 anni di entrambi i sessi; interventi scolastici di educazione stradale; effetti su indicatori primari di esito come riduzione degli incidenti stradali, astinenza dalla guida sotto l’effetto di alcol e dall’accettare passaggi in macchina da guidatori che sono sotto l’effetto di alcol; effetti su indicatori secondari di esito come conoscenze e competenze sui comportamenti di guida sicura.
RISULTATI: sono state identificate due revisioni sistematiche. L’educazione stradale nelle scuole non mostra evidenza di efficacia (rischio relativo 1,03; IC95% 0,98-1,08) nel ridurre gli incidenti. Programmi scolastici più specifici mostrano risultati solo in parte convincenti per l’adozione di comportamenti sicuri come l’astinenza dal guidare sotto l’effetto di alcol e dall’accettare passaggi in macchina da guidatori che sono sotto l’effetto di alcol.
DISCUSSIONE: le revisioni incluse non hanno trovato programmi efficaci nella riduzione degli incidenti stradali o dei fattori che possano determinarli. Nell’attesa di studi più recenti, appare opportuno promuovere l’implementazione di interventi misti, scolastici e di comunità, che hanno mostrato maggiori prove di efficacia.

 Parole chiave: , , ,

 11/10/2016      Visite