Abstract

OBJECTIVES: to assess the temporal variation in excess total mortality and the portion of excess explained by COVID-19 deaths by geographical area, gender, and age during the COVID-19 epidemic.
DESIGN:
descriptive analysis of temporal variations of total excess deaths and COVID-19 deaths in the phase 1 and phase 2 of the epidemic in Italy.
SETTING AND PARTICIPANTS:
12 Northern cities and 20 Central-Southern cities from December 2019 to June 2020: daily mortality from the National Surveillance System of Daily Mortality (SiSMG) and COVID-19 deaths from the integrated COVID-19 surveillance system.
MAIN OUTCOME MEASURES:
total mortality excess and COVID-19 deaths, defined as deaths in microbiologically confirmed cases of SARS-CoV-2, by gender and age groups.
RESULTS:
the largest excess mortality was observed in the North and during the first phase of the epidemic. The portion of excess mortality explained by COVID-19 decreases with age, decreasing to 51% among the very old (≥85 years). In phase 2 (until June 2020), the impact was more contained and totally attributable to COVID-19 deaths and this suggests an effectiveness of social distancing measures.
CONCLUSIONS:
mortality surveillance is a sensible information basis for the monitoring of health impact of the different phases of the epidemic and supporting decision making at the local and national level on containment measures to put in place in coming months.

 Keywords: , , ,

Riassunto

OBIETTIVI: valutare la variazione temporale della mortalità totale e stimare la quota di eccesso spiegata dai decessi COVID-19 per area geografica, genere ed età e durante le diverse fasi dell’epidemia.
DISEGNO:
analisi descrittiva della variazione temporale dell’eccesso di mortalità totale e dei decessi COVID-19 nella fase 1 e nella fase 2 dell’epidemia in Italia.
SETTING E PARTECIPANTI:
12 città del Nord e 20 città del Centro-Sud da dicembre 2019 a giugno 2020; mortalità giornaliera dal Sistema di sorveglianza della mortalità giornaliera (SiSMG) e decessi COVID-19 da sistema di sorveglianza integrata.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME:
eccesso di mortalità totale e decessi COVID-19, definiti come decessi nei casi microbiologicamente confermati di SARS-CoV-2, per genere e classe di età.
RISULTATI:
il maggiore impatto sulla mortalità si osserva tra le città del Nord nella fase 1. La quota di eccesso spiegata dai decessi COVID-19 diminuisce con l’età, riducendosi al 51% nella classe ≥85 anni. Nella fase 2 (fino a giugno 2020) il minore impatto sulla mortalità è totalmente spiegato dai decessi COVID-19 e suggerisce una efficacia delle misure di distanziamento sociale in atto.
CONCLUSIONI: la sorveglianza della mortalità rappresenta una base informativa sensibile per il monitoraggio dell’impatto sanitario delle diverse fasi dell’epidemia e a supporto delle decisioni, a livello sia locale sia nazionale, relative alle misure di contenimento da adottare nei prossimi mesi.

 Parole chiave: , , ,

 23/12/2020   02/02/2021      Visite