Epidemiologia&Prevenzione

Risultati della ricerca per autore

Opzioni di ricerca  Termini recenti
×
Opzioni di ricerca:
Scrivi prima il nome poi il cognome e prova anche con l'opzione 'Cerca frase esatta'
Cerca solo tra questi:
×

  1. franco berrino


14 risultati per franco berrino


Attualità - 11/12/2017

IL SESTANTE. Dieta mediterranea per tutti

Mediterranean diet for everyone
franco berrino
“Un’elevata aderenza alla dieta mediterranea è associata a protezione cardiovascolare, ma solo in chi appartiene a classi socioeconomiche elevate” titola il bell’articolo di Bonaccio M et al. appena pubblicato sull’International Journal of Epidemiology. Si tratta di un’analisi sulla mortalità cardiovascolare della coorte Moli-sani (20.000 persone reclutate fra il 2005 e il 2010 in Molise e seguite per 4,3 anni con 256 eventi cardiovascolari).L’aderenza alla dieta mediterranea è …
Attualità - 11/04/2017

IL SESTANTE. Cosa posso mangiare, dottore?

What can I eat, doc?
franco berrino
Sempre più persone soffrono di disturbi intestinali. Un recente articolo pubblicato su Gastroenterology1 potrebbe svegliare dal sonno della ragione gli specialisti che se ne occupano, in particolare i gastroenterologi che trattano le malattie infiammatorie croniche dell’intestino: cortisone, sulfasalazina, mesalamina, metotrexate, farmaci biologici e... «mangi quel che vuole, ma eviti le fibre». I pazienti finiscono per consumare quasi solo carne e formaggio, certamente …
Rubriche - 14/04/2015

Zucchero ministeriale

Ministerial sugar
franco berrino
L’OMS ha proposto una revisione verso il basso della raccomandazione del 2001, che chiedeva che lo zucchero non fosse più del 10% delle calorie totali che mangiamo: si propone ora che non sia più del 5%, comprendendo tutti gli zuccheri semplici aggiunti ai cibi. Nel 2001 c’era stata una forte reazione da parte del Senato americano in favore delle grandi corporation del cibo che proponevano il 25%. Il Governo italiano, tradizionalmente incurante delle raccomandazioni OMS…
Rubriche - 18/03/2014

Armi di distruzione di massa

Weapons of mass destruction
franco berrino
Sono stati i primi inquilini della terra. Esistevano già tre miliardi di anni prima di noi e si sono evoluti per colonizzare ogni nicchia ecologica del pianeta, compreso l’uomo. Si ipotizza che un giorno uno o più procarioti siano entrati dentro un altro procariote dando origine al nucleo e ai mitocondri di noi eucarioti. Poi ci siamo evoluti assieme: loro si sono adattati a noi e noi a loro. Tutti gli animali ospitano microbi. Le termiti non potrebbero digerire cellulosa e l…
Rubriche - 18/12/2013

Elementare, Watson!

Elementary, my dear Watson!
franco berrino
Sono passati 60 anni dalla pubblicazione su Nature delle due paginette sulla doppia elica del DNA che hanno rivoluzionato il mondo della biologia (25.04.1953), sbaragliando tutti gli altri programmi di ricerca (in particolare sul metabolismo delle cellule tumorali), 40 anni dal primo successo del DNA ricombinante, 30 anni dalla prima applicazione della Polymerase Chain Reaction, scoperte che hanno consentito una crescita esponenziale della biologia molecolare; 30 anni dalla scoperta del primo on…
Rubriche - 31/10/2013

Bevete più latte...

Drink more milk…
franco berrino
«Il latte fa bene, il latte conviene, a tutte le età». Così si cantava negli anni Sessanta, e imedici ci credono ancora. Se la sono bevuta, come si sono bevuta quella che il formaggio fa bene alle ossa, che lo zucchero fa bene al cervello, che la carne dà energia, che la pasta fa ingrassare, che le proteine fanno dimagrire, che bisogna dare la vitamina D ai neonati e la carne ai divezzi perché nel latte materno c’è poca vitamina D e poco ferro…
Attualità - 22/12/2011

Inquisizione e telefoni cellulari

franco berrino
L’inquisizione riusciva a fare grandi cose, ma forse solo perché aveva grandi mezzi. Anche Report, tuttavia, nel suo piccolo, senza violenze fisiche, riesce talvolta a smuovere i pachidermi della sanità pubblica. Nei giorni successivi alla  trasmissione Report sui telefonini del 27 novembre 2011 i giornali davano notizia del parere del Consiglio Superiore di Sanità che«le conoscenze scientifiche oggi non consentono di escludere l’esistenza di causalità (tra l’esposizione a radiof…
Rubriche - 10/06/2011

Le strade (interrotte) della prevenzione oncologica

The (blocked) roads of cancer prevention
franco berrino
Lo stile di vita dopo la diagnosi di cancro influenza la prognosi. Numerosi studi in pazienti con tumori mammari,1-3 colorettali,4,5 prostatici,6,7 e, recentemente, anche uno studio sui linfomi non-Hodgkin,8 mostrano che a parità di stadio alla diagnosi e altre caratteristiche biologiche della malattia i pazienti obesi e sovrappeso hanno una minore sopravvivenza totale e libera da malattia. Una sperimentazione preventiva controllata di riduzione del consumo di grasso condotta su 2500 pazi…
Rubriche - 22/12/2010

La prevenzione e il Tao

franco berrino
Si è parlato molto, anche su questa rivista, di prevenzione basata sulle prove scientifiche, la cosiddetta Evidence based prevention, sempre più tradotta in italiano come “Prevenzione basata sull’evidenza”, ma dubito che il termine evidenza in italiano abbia lo stesso significato che in inglese. Nel mio vecchio Palazzi evidenza è definita piuttosto come “la qualità di tutto ciò che si comprende a primo aspetto, senza bisogno di prove&rdq…
Interventi - 22/12/2010

L’evoluzione dell’epidemiologia nutrizionale in Europa

Trends of Nutritional Epidemiology in Europe
franco berrino
Ripercorrendo l’evoluzione della ricerca su nutrizione e malattie croniche, in particolare su nutrizione e cancro, nei primi dieci anni del secolo, emergono alcuni importanti eventi o progetti che preludono a una grande espansione della ricerca in nutrizione, con un superamento della visione riduzionistameccanicistica che ha caratterizzato il mondo della nutrizione del secolo scorso.Nel 2007 è stata pubblicata la seconda edizione della revisione sistematica della letteratura scienti…
Attualità - 20/10/2009

Il convitato di pietra

franco berrino
Nelle sue considerazioni sull’invadenza della medicina preventiva, Maurizio Ponz de Leon non si riferiva ai grandi successi igienistici dell’inizio del secolo scorso nel campo della salubrità delle abitazioni e delle città, della sicurezza dell’acqua da bere, né alla prevenzione impiantistica nei luoghi di lavoro o alle leggi di tutela della salute dei lavoratori. Si riferiva all’ingerenza delle attività preventive nella professione medica, nel rapporto del medico con i suoi assistit…