Epidemiologia&Prevenzione

Risultati della ricerca per autore

Opzioni di ricerca  Termini recenti
×
Opzioni di ricerca:
Scrivi prima il nome poi il cognome e prova anche con l'opzione 'Cerca frase esatta'
Cerca solo tra questi:
×

  1. Letizia Sampaolo


6 risultati per Letizia Sampaolo


Attualità - 23/04/2021

COVID-19 and pregnancy, childbirth, and breastfeeding: the interim guidance of the Italian National Institute of Health

COVID-19 e gravidanza, parto e allattamento: le indicazioni ad interim dell’Istituto superiore di sanità
Angela Giusti, Francesca Zambri, Francesca Marchetti, Edoardo Corsi, Jessica Preziosi, letizia sampaolo, Enrica Pizzi, Domenica Taruscio, Paolo Salerno, Antonio Chiantera, Nicola Colacurci, Riccardo Davanzo, Fabio Mosca, Flavia Petrini, Luca Ramenghi, Maria Vicario, Alberto Villani, Elsa Viora, Federica Zanetto, Elise M. Chapin, Serena Donati
This summary is based on the 2nd edition of the “Interim guidance on pregnancy, childbirth, breastfeeding and care of infants (0-2 years) in response to the COVID-19 emergency. Update of the INIH COVID-19 Report n. 45/2020”, published on 5 February 2021.1 Introduction In the early days of the pandemic, the care pathways and the support networks for pregnant women, mothers, fathers, and newborns needed to be rapidly reviewed and reorganised, due to new and urgent emerging problems. Be…

La percezione del rapporto ambiente-salute secondo i dati della sorveglianza Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia (PASSI)

The perception of the relationship between environment and health according to data from Italian Behavioural Risk Factor Surveillance System (PASSI)
letizia sampaolo, Giulia Tommaso, Bianca Gherardi, Giuliano Carrozzi, Anna Freni Sterrantino, Marta Ottone, Carlo Alberto Goldoni, Nicoletta Bertozzi, Meri Scaringi, Lara Bolognesi, Maria Masocco, Stefania Salmaso, Paolo Lauriola
Rubriche - 11/12/2016

PASSI: In Italia sempre più donne si sottopongono a test per la diagnosi precoce dei tumori cervicali all’interno dei programmi di screening organizzati

In Italy, more and more women undertake tests for early diagnosis of cervical cancer within organized screening programmes
Giuliano Carrozzi, letizia sampaolo, Lara Bolognesi, Nicoletta Bertozzi, Gianluigi Ferrante, Valentina Minardi, Maria Masocco, Gruppo Tecnico PASSI
Secondo i dati della sorveglianza PASSI, in Italia nel 2015 l’80% delle donne di 25-64 anni ha eseguito un test a scopo preventivo per la diagnosi precoce dei tumori cervicali (Pap test o test dell’HPV) entro i tempi raccomandati. Questa percentuale è aumentata significativamente nel periodo 2008-2015. PASSI è in grado di distinguere le due diverse componenti che concorrono alla stima del numero totale di donne che si sottopongono allo screening: le donne che eseguono i…
Rubriche - 03/06/2015

PASSI: Le difficoltà economiche continuano a influenzare la diagnosi precoce dei tumori del colon retto

Economic difficulties keep on influencing early diagnosis of colorectal cancer
Giuliano Carrozzi, letizia sampaolo, Lara Bolognesi, Nicoletta Bertozzi, Laura Sardonini, Gianluigi Ferrante, Maria Masocco, Gruppo Tecnico PASSI
Il tumore del colon retto, con quasi 60.000 nuovi casi stimati all’anno, è tra i tumori a maggiore incidenza nella popolazione italiana e rappresenta la seconda causa più frequente di decesso per neoplasie sia fra gli uomini sia fra le donne. Abbastanza rara prima dei 40 anni, colpisce più frequentemente dopo i 60 anni di età. Fortunatamente la sopravvivenza migliora nel tempo grazie ai progressi in campo terapeutico e della diagnosi precoce. La ricerca di sangu…
Rubriche - 03/02/2015

Chi svolge attività manuali adotta più spesso comportamenti a rischio

Manual workers are more likely to adopt unhealthy habits
Giuliano Carrozzi, letizia sampaolo, Lara Bolognesi, Federica Balestra, Nicoletta Bertozzi, Laura Sardonini, Gianluigi Ferrante, Maria Masocco, Gruppo Tecnico PASSI
Il piano nazionale della prevenzione 2014-2018, in accordo con il WHO-Europe Action Plan NCD 2016-2020, inserisce l’ambiente di lavoro tra i setting in cui bisogna agire in modo più efficace e incisivo per ridurre il carico prevenibile di malattie non trasmissibili. I luoghi di lavoro rappresentano, infatti, un contesto privilegiato per la promozione di stili di vita salutari, poiché consentono di raggiungere un gran numero di persone adulte nell’ambiente in cui trascor…
Rubriche - 03/04/2013

Informare i lavoratori in merito alla sicurezza serve!

It is important to inform workers about occupational safety
Giuliano Carrozzi, Davide Ferrari, letizia sampaolo, Lara Bolognesi, Angelo D'Argenzio, Sandro Baldissera, Nicoletta Bertozzi, Stefania Salmaso
Fattori che favoriscono l'uso costante dei dispositivi di protezione individuale (modello di regressione logistica sui dati delle regioni partecipanti al modulo opzionale sulla sicurezza sul lavoro, PASSI 2010-2011 n. 13.625. Associazione espressa come OR). Secondo i dati PASSI del 2010-2011, la maggior parte dei lavoratori utilizza i dispositivi di protezione individuale (DPI) quando occupata in lavorazioni che li richiedono: il 71% ha dichiarato di usarli sempre, il 15%quasi sempre e l’8…