Epidemiologia&Prevenzione 2012, 36 (3-4) maggio-agosto

Negazionismo: il riscaldamento globale e altri scettici

Paolo Vineis

Come ben documentato dal libro di Oreskes e Conway,1 esistono diversi modi per gettare discredito su una tesi scientifica, uno dei quali è sollevare costanti dubbi sulla credibilità delle prove (tanto è vero che il titolo è Merchants of doubt). Affiancare a prove a favore della tesi apparenti prove a suo sfavore è un modo comune per seminare dubbi e dividere l’opinione pubblica: è stato fatto storicamente per il fumo attivo e poi per quello passivo, per le piogge acide, per l’ozono, per i pesticidi e recentemente per il riscaldamento globale. Come mostrato nel libro, spesso gli scienziati coinvolti nello smontare le prove sono gli stessi, impegnati su argomenti molto disparati.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
2