Epidemiologia&Prevenzione 2012, 36 (3-4) maggio-agosto

I conflitti d'interesse dell'esperto

Renzo Tomatis

Il caso

Spesso, il riconoscimento della nocività di agenti esogeni e la stima dei rischi per gli esposti viene delegato a gruppi di esperti, la cui composizione è determinante per il rigore e la correttezza delle valutazioni. Due questioni di opportunità dibattute riguardano l’inclusione, nei gruppi di lavoro, a pieno titolo (con diritto di voto), di ricercatori operanti in istituzioni pubbliche ma finanziate in varia misura dall’industria, e la partecipazione, come osservatori, di tossicologi e epidemiologi che lavorano nell’industria. In mer…Continua su epiprev.it

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0