Epidemiologia&Prevenzione 2020, 44 (5-6) settembre-dicembre Suppl. 2

Factors associated with self-perceived knowledge of COVID-19: a study among women from the NINFEA birth cohort

Chiara Moccia, Maja Popovic, Elena Isaevska, Giovenale Moirano, Costanza Pizzi, Franca Rusconi, Franco Merletti, Milena Maria Maule, Lorenzo Richiardi

INTRODUZIONE: l’alfabetizzazione sanitaria può favorire le strategie messe in atto per controllare la diffusione della malattia da Coronavirus 2019 (COVID-19), poiché la popolazione necessita di acquisire tempestivamente le nuove informazioni sulla salute, comprendere le ragioni alla base delle raccomandazioni e adattare di conseguenza il proprio comportamento.
OBIETTIVI:
sono stati studiati i fattori sociodemografici e relativi alla malattia che potrebbero influenzare la conoscenza autopercepita (medio/bassa vs alta) sul COVID-19 tra le donne appartenenti alla coorte di nascita NINFEA (Nascita e Infanzia: gli Effetti dell’Ambiente).
DISEGNO:
studio trasversale.
SETTING E PARTECIPANTI:
nell’aprile 2020, è stato somministrato via web un questionario anonimo contenente domande sul COVID-19 rivolte alle donne partecipanti alla coorte di nascita NINFEA. In totale, sono state incluse nello studio 3.129 donne.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME:
sono stati utilizzati modelli di regressione logistica mutivariata pesata per analizzare il livello di conoscenza autopercepita (medio/basso vs alto) in relazione alle seguenti variabili: età, livello di istruzione, dimensione del nucleo familiare, incidenza cumulativa dei casi di sindrome respiratoria acuta da Coronavirus 2 (SARS-CoV-2) per provincia al 7 aprile 2020, presenza di sintomi tipici del COVID-19, esposizione a test per SARS-CoV-2 e aver ricevuto diagnosi di COVID-19.
RISULTATI:
la prevalenza di un livello di conoscenza autopercepita medio/basso è del 57%. Le analisi condotte con regressione logistica multivariata hanno evidenziato un’associazione fra basso livello di istruzione e livello medio/basso di conoscenza autopercepita su COVID-19 (OR: 1,57; IC95% 1,34-1,84). Inoltre è stata osservata un’associazione inversa fra conoscenza autopercepita medio/bassa ed esposizione a test per SARS-CoV-2 (OR: 0,25; IC95% 0,16-0,39) o diagnosi di COVID-19 (OR: 0,20; IC95% 0,07-0,60. Non vi è associazione tra le altre variabili analizzate e il livello di conoscenza autopercepita.
CONCLUSIONE:
i risultati suggeriscono che il basso livello di istruzione sia un determinante del basso livello di conoscenza autopercepita su COVID-19 nelle donne di media età.







epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0