Epidemiologia&Prevenzione 2014, 38 (6) novembre-dicembre

Processo ETERNIT: una prescrizione che fa riflettere

L'editoriale “forte” in questo numero è quello di Rosalba Altopiedi. L'inaspettata, inumana e discutibile sentenza della corte di Cassazione ha frustrato l'attesa di giustizia da parte delle vittime della Eternit, forti di una ventennale azione di massa condotta con coraggio, intelligenza, umiltà e perseveranza (qualità che persistevano ammirevolmente nell'assemblea popolare post-sentenza a Casale Monferrato il 21 novembre). È inquietante la coincidenza tra questo episodio di ingiustizia italiana a favore della multinazionale Eternit e il trentesimo anniversario del disastro indiano di Bhopal (2 dicembre 1984) per il quale la multinazionale Union Carbide non ha mai pagato per avere avvelenato e ucciso decine di miglia di residenti. Gli epidemiologi che si riconoscono in questa rivista sono poi sconcertati dal contrasto tra la nozione della lunghissima latenza delle malattie causate dall'amianto e una tagliola che scagiona qualsiasi inquinatore da responsabilità per gli effetti che si verificano oltre dieci anni dopo il suo crimine.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0