Epidemiologia&Prevenzione 2013, 37 (1) gennaio-febbraio

MATline, una matrice lavorazione-esposizione per la previsione delle esposizioni a cancerogeni in Italia: nuove funzioni e potenziali utilizzi

Umberto Falcone, Luisella Gilardi, Silvano Santoro, Manuela Orengia, Massimo Marighella, Elena Coffano

MATline (matrice delle esposizioni ad agenti cancerogeni) è una banca dati liberamente fruibile via web; fornisce informazioni sulla classificazione e sugli effetti tossicologici delle sostanze cancerogene, riporta l’elenco delle lavorazioni in cui tali sostanze sono potenzialmente presenti, il numero di ditte e di addetti per ogni regione italiana associati alla lavorazione selezionata e gli organi bersaglio per i quali la bibliografia riporta un’associazione causale con l’esposizione ad agenti specifici. MATline è stata recentemente aggiornata con le nuove classificazioni contenute nel Regolamento CE N. 1272/2008 (CLP) e segnala le sostanze soggette ad autorizzazione o a particolari restrizioni d’uso secondo quanto previsto dal regolamento Registration, Evaluation, Authorisation of Chemical (REACh). La matrice è utile per tutti gli operatori che si occupano di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro per conoscere a priori le eventuali fonti di rischio cancerogeno e pianificare interventi basati su criteri di priorità. Per esempio, per i medici del lavoro nell’eziologia dei tumori professionali, per i medici che programmano l’attività di sorveglianza sanitaria, per le parti sociali e gli enti bilaterali per accedere alle informazioni su sostanze a cui è stato/è esposto il lavoratore, per le figure preposte alla sicurezza in azienda al fine di pianificare interventi mirati sulla sicurezza chimica.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0