Epidemiologia&Prevenzione 2013, 37 (4-5) luglio-ottobre

Le statistiche sanitarie correnti, queste sconosciute!

Marco Marchi, Marco Marchi, Luisa Acanfora, Luisa Acanfora

Partendo da un tema di particolare attenzione e interesse, sia per gli aspetti sanitari sia per i suoi risvolti economici, quale quello dei tagli cesarei, si è constatata l’inadeguatezza delle informazioni derivanti dai certificati di assistenza al parto e dalle schede nosologiche di dimissione ospedaliera ai fini di possibili interventi efficaci per la riduzione del ricorso inappropriato a tale pratica in alternativa al parto naturale. Oltre a non distinguere in modo esatto fra le varie modalità del parto con taglio cesareo, le attuali rilevazioni sanitarie correnti non forniscono un quadro corretto ed esaustivo del “contorno”, ovvero degli aspetti collaterali all’effettuazione del parto medesimo e delle conseguenze imputabili a manovre, per esempio quella di Kristeller. Approfondendo ulteriormente, si conferma la presenza di incongruenze che risultano inspiegabili, quindi ingiustificabili.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0