Epidemiologia&Prevenzione 2011, 35 (3-4) maggio-agosto

Mortalità per tumori nel Sud Italia, 1999-2003

Ettore Bidoli, Maurizio Montella, Silvia Bruzzone, Angela De Paoli, Mario Fusco, Luisa Frova, Monica Pace, Marilena Pappagallo, Diego Serraino

Introduzione: i dati di mortalità rappresentano uno tra i più importanti indicatori dello stato di salute della popolazione. Relativamente alle malattie neoplastiche, gli andamenti temporali di mortalità suggeriscono che il Sud Italia stia perdendo, negli ultimi anni, il vantaggio della minore mortalità rispetto al Nord. Un campo di indagine relativamente poco investigato riguarda l’analisi a livello locale (per esempio provinciale) del Sud, e il contributo alle modificazioni del pattern geografico di mortalità per malattie neoplastiche.
Obiettivo: descrivere il profilo di mortalità per malattie neoplastiche nelle 23 province del Sud Italia.
Disegno: studio geografico descrittivo di popolazione.
Setting
: l’analisi della mortalità neoplastica del periodo 1999-2003 è stata condotta per sede tumorale e genere. Sono stati calcolati i tassi (standardizzati per età sulla popolazione mondiale) e i rapporti standardizzati di mortalità (SMR).
Outcome principale: mortalità per tutte le malattie neoplastiche assieme e per i principali gruppi di malattia. Risultati: la mortalità media annua per tutti i tumori, benigni e maligni, nel Sud è risultata pari a 149.3/105negli uomini e 81.0/105 nelle donne, inferiore alla mortalità nell’Italia intera (8% negli uomini e 9% nelle donne). La mortalità per tumori del fegato, della prostata, degli organi urinari, della pelle (incluso il melanoma) e del sistema linfatico ed emopoietico del Sud ha mostrato variazioni minori o quasi nulle rispetto all’Italia. Eccessi di mortalità neoplastica statisticamente significativi (p<0.01) sono stati osservati in sette province su 23, con la maggiore frequenza di eccessi nelle province di Napoli e Caserta. Il carcinoma epatico ha presentato SMR con eccessi del 30-50% in 4 delle 23 province negli uomini, mentre il carcinoma della mammella ha mostrato SMR con eccessi del 10% in 3 delle 23 province nelle donne.
Conclusione
: nonostante una minore mortalità per tutti i tumori, il Sud ha presentato sette province con eccessi di mortalità neoplastica, soprattutto al fegato e alla mammella. Le attuali conoscenze sulle cause dei tumori spiegano quasi tutti gli eccessi osservati. Analisi ripetute dei dati di mortalità potranno permettere di pianificare e monitorare le misure di prevenzione e diagnosi precoce dei tumori anche nel Sud Italia.






epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0