Epidemiologia&Prevenzione 2014, 38 (3-4) maggio-agosto

La relazione fra volumi e mortalità a 30 giorni nella chirurgia oncologica di esofago e stomaco: revisione della letteratura e metanalisi

Davide Gori, Dario Tedesco, Riccardo Goggi, Raffaele Lombardi, Maria Pia Fantini

OBIETTIVI: analizzare la relazione fra volumi annui ospedalieri e mortalità a 30 giorni nella chirurgia del cancro dell’esofago e dello stomaco.
DISEGNO: è stata effettuata una revisione sistematica della letteratura su questi due argomenti nella banca dati Medline utilizzando strategie di ricerca dedicate, con riferimento agli anni 1998-2012. Per quanto riguarda il carcinoma dell’esofago è stato effettuato un aggiornamento della revisione sistematica più recente e di migliore qualità integrando gli studi precedentemente non inclusi ed effettuando una metanalisi. Per quanto riguarda il carcinoma dello stomaco sono state condotte due metanalisi distinte riferite rispettivamente agli alti e bassi volumi.
RISULTATI: la revisione sistematica ha evidenziato un’associazione statisticamente significativa fra il numero di interventi annui ospedalieri effettuati per il cancro esofageo e la mortalità a 30 giorni. Per quanto riguarda il cancro dello stomaco, le due metanalisi condotte hanno entrambe rilevato un’associazione tra i volumi e l’esito considerato.
CONCLUSIONE: la presente revisione conferma e sottolinea il ruolo degli alti volumi di interventi chirurgici nella riduzione della mortalità a breve termine per le due patologie considerate. I risultati di questo studio possono essere importanti per i decisori e gli amministratori/ gestori delle organizzazioni sanitarie, al fine di fornire una migliore qualità dell’assistenza rivolta ai pazienti affetti da neoplasie dell’esofago e dello stomaco.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0