Epidemiologia&Prevenzione 2018, 42 (5-6) settembre-dicembre

Il ritmo della vita

Valentina Bollati, Federica Rota

Nell’uomo, i ritmi circadiani influiscono sull’alternanza sonno-veglia, ma anche su molti altri ritmi biologici: il mangiare, la produzione di ormoni e perfino la rigenerazione cellulare. L’orologio centrale è situato nell’ipotalamo, nella regione nota con il nome di nucleo soprachiasmatico. Nel corpo ci sono anche altri orologi, detti periferici, che si trovano nel fegato, nei polmoni, nella milza, nel pancreas, nel timo, nell’esofago e nella pelle. L’ambiente esterno agisce da sincronizzatore (zeitgeber) degli orologi biologici.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0