Epidemiologia&Prevenzione 2017, 41 (1) gennaio-febbraio

Gli abiti da lavoro, la seconda pelle dei lavoratori

Franco Carnevale

In Italia un abito da lavoro vero e proprio e, quindi, un’eventuale divisa di fabbrica nasce molto tardi e si afferma molto lentamente. Ma, una volta introdotto il concetto, si fa presto a passare a un abbigliamento con caratteristiche più dedicate, funzioni più evolute nel senso della protezione prima della cute, poi dei capelli, con le cuffie, del capo, e poi dei piedi, con zoccoli di legno. Dal punto di vista della protezione, vale la pena ricordare che cosa scriveva nel 1897 Revelli, perito chimico igienista del Municipio di Torino: «…l’operaio non…Continua su epiprev.it

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0