Epidemiologia&Prevenzione 2010, 34 (1-2) gennaio-aprile

Teorie filosofiche della causalità per l’epidemiologia

Raffaella Campaner

Che cos’è un nesso causale? Come si individua tale relazione? Negli ultimi decenni un proliferare di teorie filosofiche, presentate per lo più in contrapposizione e in alternativa l’una all’altra, ha tentato di rispondere a questi quesiti. Negli ultimi anni è emersa la necessità di contestualizzare l’analisi del concetto di causa all’ambito in cui esso viene adoperato. Anziché tendere alla definizione di un unico significato, si è così passati all’elaborazione di varie forme di pluralismo causale, volte a rendere conto dell’uso effettivo della nozione soprattutto in rapporto ad alcune delle cosiddette «scienze speciali», quali l’economia, il diritto, la medicina. Si illustreranno qui i principali approcci contemporanei (probabilistico, meccanicistico, controfattuale e manipolativo) e alcune loro possibili intersezioni con le riflessioni sulla causalità nell’ambito dell’epidemiologia.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0