Epidemiologia&Prevenzione 2019, 43 (1) gennaio-febbraio

L’esperienza del gruppo lettura nel Servizio psichiatrico di diagnosi e cura di Desio

Mario Gennaro Mazza, Aurora Rossetti, Giorgia Caputo, Federica Giraldo, Rossana Eugenia Botti, Massimo Clerici

OBIETTIVI: valutare, attraverso la descrizione e l’analisi del gruppo lettura introdotto in un servizio psichiatrico di diagnosi e cura (SPDC), i possibili vantaggi di un’inclusione routinaria di tale pratica tra le attività dei servizi di salute mentale.
DISEGNO:
studio prima-dopo.
SETTING E PARTECIPANTI:
il presente studio è stato condotto presso il SPDC di Desio (ASST Monza). I pazienti ricoverati sono stati divisi in 2 gruppi: il gruppo di pazienti ricoverati dal 01.03.2016 al 28.02.2017 (n. 472; prima dell’introduzione del gruppo lettura) e quello di pazienti ricoverati dal 01.03.2017 al 01.03.2018 (n. 515; dopo l’introduzione del gruppo lettura).
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME:
sono stati analizzati alcuni indicatori oggettivi, quali: durata del ricovero, numero e durata regime di trattamento sanitario obbligatorio (TSO), numero e durata delle contenzioni fisiche. Il questionario Maslach Burnout Inventory è stato somministrato al personale infermieristico (n. 20) prima e dopo l’introduzione del gruppo lettura per valutare esaurimento emotivo, depersonalizzazione e realizzazione personale dei membri dell’équipe.
RISULTATI:
dopo l’introduzione del gruppo lettura, vi è stata una riduzione significativa della durata del ricovero (3 giorni), della durata del TSO (2 giorni), della durata delle contenzioni (16 ore) e del numero di contenzioni (30). Per quanto riguarda lo staff, si è osservata una riduzione significativa della dimensione «esaurimento emotivo» e della dimensione «depersonalizzazione» e un incremento significativo della dimensione «realizzazione personale».
CONCLUSIONE:
un intervento economico accessibile e riproducibile, come il gruppo lettura, ha innescato una serie di miglioramenti oggettivi e soggettivi che possono essere attribuiti all’instaurarsi di un clima di partecipazione attiva, a un incremento della soddisfazione per l’assistenza ricevuta e all’offerta di un’atmosfera di autentica condivisione.






epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0