Epidemiologia&Prevenzione 2010, 34 (5-6) settembre-dicembre

L’epidemiologia occupazionale in Italia: un contributo allo scenario europeo

Pietro Comba, Dario Consonni, Alessandro Marinaccio, Dario Mirabelli

Introduzione

L’obiettivo principale dell’epidemiologia occupazionale è quello di prevenire le malattie causate dall’esposizione professionale. Il perseguimento di questo obiettivo richiede indagini approfondite sui nessi causali tra pericoli specifici rischi e specifiche entità patologiche.1 Pertanto, l’epidemiologia occupazionale riguarda principalmente la ricerca eziologica nel quadro di un paradigma osservazionale. Lo scopo del presente articolo è valutare alcuni aspetti dell’attività svolta dagli epidemiologi occupazionali in Italia, con particolare attenzione ai contributi scientifici che hanno avuto riconoscimento a livello internazionale, e di indicare brevemente alcuni sviluppi recenti. Pertanto, in quest’ottica, l’insieme dei riferimenti bibliografici citati non può essere considerato come una revisione sistematica, quanto piuttosto una sequenza di esempi e casestudies che inevitabilmente riflette l’esperienza degli autori.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0