Epidemiologia&Prevenzione 2017, 41 (2) marzo-aprile

Environmental justice nel sistema di sorveglianza epidemiologica SENTIERI

Roberto Pasetto, Roberto Pasetto, Nicolás Zengarini, Nicola Caranci, Marco De Santis, Michele Santoro, Roberta Pirastu, Roberta Pirastu, Pietro Comba, Pietro Comba

OBIETTIVI: effettuare una prima analisi sulle condizioni di giustizia distributiva nel sistema di sorveglianza epidemiologica delle popolazioni residenti nei siti di interesse nazionale per le bonifiche (SIN) e analizzare le possibilità di monitorare, tramite SENTIERI, i diversi determinanti socioeconomici che influenzano lo stato di salute di tali popolazioni.  
DISEGNO: studio descrittivo ecologico e metanalisi ecologica.  
SETTING E PARTECIPANTI: popolazioni residenti nei 298 Comuni dei 44 SIN di SENTIERI; descrizione del livello di deprivazione e analisi della mortalità per livello di deprivazione negli anni 1995-2002.  
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME: l’indice di deprivazione su base comunale ID-SENTIERI, costruito sulla base di 4 indicatori derivati da variabili censuarie del Censimento 2001, è stato utilizzato per valutare la deprivazione delle comunità dei territori di pertinenza dei SIN. è stato, inoltre, calcolato il rischio di mortalità per tutte le cause e tutti i tumori nell’insieme dei Comuni dei SIN distinti per livello di deprivazione tramite i meta-standardized mortality ratios (meta-SMR).  
RISULTATI: il 60% dei Comuni dei SIN, pari a 179, appartiene ai due quintili più deprivati. Lo svantaggio socioeconomico delle comunità residenti nei SIN presenta un gradiente Nord-Sud: la percentuale dei Comuni appartenenti ai due quintili più deprivati è 29% al Nord, 68% al Centro e 92% nel Sud e Isole. I meta- SMR per «tutte le cause» nei Comuni meno deprivati sono risultati pari a 98 (IC90% 95-100) negli uomini e 101 (IC90% 97-104) nelle donne, per «tutti i tumori» pari a 99 (IC90% 94-103) negli uomini e 100 (IC90% 95- 105) nelle donne. Le corrispondenti stime nei Comuni più deprivati sono risultate, rispettivamente in uomini e donne, pari a 103 (IC90% 101-104) e 102 (IC90% 100-104) per «tutte le cause», 104 (IC90% 102-106) e 102 (IC90% 100-104) per «tutti i tumori».  
CONCLUSIONI: le comunità residenti nei SIN, oltre alla presenza di fattori di forte pressione ambientale, sono di solito più deprivate. Lo svantaggio socioeconomico è presente in particolare nel Centro e nel Sud Italia. Inoltre, tra le comunità residenti nei SIN, quelle più deprivate sembrano avere un maggior rischio di mortalità generale e per tutti i tumori. Nelle comunità residenti nei SIN è presente un problema di giustizia distributiva. Per monitorare le diverse dimensioni della environmental justice in SENTIERI è necessaria l’evoluzione dell’ID-SENTIERI e l’implementazione di altri indicatori socioeconomici.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0