Epidemiologia&Prevenzione 2020, 44 (2-3) marzo-giugno

″Preparedness″ e coinvolgimento dei cittadini ai tempi dell’emergenza. Per un diritto collaborativo alla salute

Mariachiara Tallacchini

«It is the time to close the book of infectious diseases». L’infelice affermazione, che si ritiene risalente al 1967 e che a lungo è stata impropriamente attribuita al Surgeon General statunitense William H. Stewart,1 celebrava i successi di antibiotici e vaccini, che avevano spazzato via (wipe out) le malattie infettive. Pur essendo oggi priva di paternità, la frase rifletteva comunque un diffuso sentire, che non avrebbe tardato a rivelarsi incauto.

epiprev.it Epidemiologia & Prevenzione
0