Un po' di storia

1976 Giulio A. Maccacaro fonda la rivista
1977
Nasce la Coop. "Epidemiologia & Prevenzione" che pubblica la rivista
1987
E&P viene indicizzata in Medline
2000
La rivista viene affidata a un'agenzia di giornalismo scientifico
2007
Si realizza il primo (parziale) archivio elettronico degli articoli pubblicati
2009
E&P si dota di Impact Factor
2010
Epidemiologia&Prevenzione diventa una rivista on-line

La missione di E&P

Epidemiologia & Prevenzione, oggi organo della Associazione italiana di epidemiologia, raccoglie buona parte delle migliori e originali esperienze italiane di ricerca epidemiologica e di studio degli interventi per la prevenzione e la sanità pubblica.

La rivista – indicizzata su Medline e dotata di Impact Factor –  è un canale importante anche per la segnalazione al pubblico internazionale di contributi che altrimenti circolerebbero soltanto in Italia.

E&P  in questi decenni ha svolto una funzione di riferimento per la sanità pubblica ma anche per i cittadini e le loro diverse forme di aggregazione. Il principio che l’ha ispirata era, e rimane, che l’epidemiologia ha senso se è funzionale alla prevenzione e alla sanità pubblica e che la prevenzione ha ben poche possibilità di realizzarsi se non si fonda su valide basi scientifiche e se non c’è la partecipazione di tutti i soggetti interessati.

Modalità di comunicazione aggiornate, metodologia statistica ed epidemiologica rigorosa, validità degli studi e solidità delle interpretazioni dei risultati sono la solida matrice su cui  E&P è costruita. A questa si accompagna una forte  responsabilità etica verso la salute pubblica, che oggi ha ampliato in forma irreversibile il suo orizzonte, e include in forma sempre più consapevole non solo gli esseri umani, ma l’intero pianeta e le modificazioni che l’uomo apporta all’universo in cui vive.

L’ambizione è che l’offerta di nuovi strumenti di comunicazione, informazione e formazione, soprattutto attraverso l'uso di internet, renda la rivista non solo un tradizionale veicolo di contenuti e analisi scientifiche, ma anche un potente strumento a disposizione di una comunità di interessi e di valori che ha a cuore la salute pubblica.

Conflitti di interesse

Da sempre E&P è attenta alla questione dei conflitti di interesse di chi scrive e di chi pubblica. Vedi nell'apposita sezione le norme per la dichiarazione dei conflitti di interesse di chi sottopone gli articoli, di chi funge da referee e dei direttori della rivista.

Chi è proprietario di E&P?

Dal 2007 al 2014 la Coop. "GAM Epidemiologia & Prevenzione" e l'Associazione italiana di epidemiologia" condividono al 50% la proprietà della testata.

Nel settembre 2014 “Società per l’epidemiologia e la prevenzione Giulio A. Maccacaro Impresa sociale srl” (ex Coop. "GAM Epidemiologia & Prevenzione") e AIE hanno deciso di cedere ciascuna una quota della proprietà della testata alla Coop. Inferenze. Il nuovo assetto proprietario è perciò: Impresa sociale 40%, AIE 40%, Inferenze 20%.

Chi finanzia E&P?

E&P non è finanziata da alcun ente e non riceve sovvenzioni. La rivista non ospita pubblicità e vive solo degli introiti derivanti dalla vendita degli abbonamenti.

 

Gennaio 2011 (aggiornato a settembre 2014)