rubrica
Epidemiol Prev 2012; 36 (1): 68-69

Cucina clandestina

Backstreet cuisine

  • Gilles Berrino1

  1. Architetto

Riassunto:

Epidemiologia e Prevenzione non si è mai occupata di cucina,ma dovrà occuparsene se ci tiene alla Prevenzione, oltre che all’Epidemiologia, e se mantiene l’obiettivo originario di smascherare gli interessi economici che stanno dietro alle cause della malattia. Cucina clandestina, di Gilles Berrino, è un progetto di cucina per le strade, ispirato alla grande tradizione mediterranea di cucina di strada, che mi è sembrato adatto a una rubrica sulle strade della prevenzione.


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)