intervento
Epidemiol Prev 2016; 40 (2): 140-141

Rivista scientifica pubblica un secondo errata corrige su informazioni false disseminate da ricercatori finanziati dall’industria dell’amianto

Scientific journal publishes second erratum regarding false information by scientists funded by asbestos interests

  • Kathleen Ruff1

  • Dario Mirabelli2,3

  • Corrado Magnani3,4

  1. RightOnCanada.ca
  2. Unit of Cancer Epidemiology, University of Turin (Italy)
  3. Reference Centre for Epidemiology and Cancer Prevention in Piemonte (CPO Piemonte), University of Turin (Italy)
  4. Unit of Cancer Epidemiology, A. Avogadro University of Eastern Piedmont, Novara, and CPO Piemonte
Dario Mirabelli

Riassunto:

In un articolo pubblicato su Epidemiology, Biostatistics and Public Health, Ilgren e coautori hanno sostenuto che i casi di mesotelioma tra i lavoratori della miniera di crisotilo di Balangero, un comune della provincia di Torino, e nei residenti in prossimità del sito fossero causati non dal crisotilo, ma da altre varietà di amianto. A sostegno della propria tesi hanno citato un riferimento bibliografico, dove non si trovano prove che avallino la loro affermazione. Un anno dopo l’articolo, è stato pubblicato un errata corrige a opera degli editori responsabili della rivista, in cui si segnala che era presente una citazione errata. L’errata corrige è debole e fuorviante, poiché nasconde il fatto che un’affermazione falsa ha ricevuto supporto da questo “errore” e che questa può servire gli interessi dell’industria del crisotilo, sminuendo le evidenze della sua cancerogenicità. Tra gli autori dell’articolo, ma anche tra gli editori responsabili e i componenti del comitato editoriale della rivista, sono annoverati ricercatori con legami finanziari verso industrie con interessi nell’amianto.

Parole chiave: amianto, crisotilo, conflitti di interesse

Abstract:

In a paper published on Epidemiology, Biostatistics and Public Health, Ilgren et al. claimed that cases of mesothelioma among workers of the Balangero (a municipality of the province of Turin, Northern Italy) chrysotile mine and nearby residents were not caused by chrysotile, but by other forms of asbestos. In support, they cited a reference where no pertaining evidence can be found. One year after the paper, an erratum was published by the journal editors in chief, warning that an erroneous citation was present. The erratum is weak and misleading, concealing the fact that a false statement was supported by such “error” and that it may serve the interests of the chrysotile industry, by dismissing evidence of chrysotile carcinogenicity. Some of the article authors, of the editors in chief and members of the journal editorial board had financial ties to asbestos interests.

Keywords: asbestos, chrysotile, conflict of interest


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.