intervento
Epidemiol Prev 2013; 37 (6): 396-399

Anche i mozziconi di sigaretta hanno un impatto sull'ambiente e la salute: alcune considerazioni preliminari

Even cigarette butts can impact the environment and health: preliminary considerations

  • Gianrocco Martino1

  • Giuseppe Gorini2

  • Elisabetta Chellini2

  1. Scuola di specializzazione in igiene e medicina preventiva, Università di Firenze
  2. SC di epidemiologia ambientale occupazionale, Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica (ISPO), Firenze
Gianrocco Martino -

Riassunto:

Ogni anno in Italia vengono rilasciati in ambiente circa 72 miliardi di mozziconi, con un carico inquinante totale composto da 1.872 milioni di Bq del composto radioattivo Polonio 210, assumendo un valore di 75 mBq per mozzicone, e 1.800 tonnellate di composti organici volatili. Le cicche di sigaretta, peraltro, rappresentano da sole il 50% dei rifiuti mondiali raccolti nelle aree urbane (parchi, strade) e il 40% di quelli raccolti nel Mar Mediterraneo. In base a numerose indagini, il mozzicone viene visto da fumatori e non come un rifiuto ambientale relativamente accettabile.
Nel 2008, in una direttiva quadro sui rifiuti, l’Unione europea ha introdotto il concetto di «responsabilità estesa del produttore», per cui l’azienda produttrice è responsabile delle spese di raccolta, trasporto e smaltimento del prodotto stesso. Nell’ottobre 2012 è stata presentata al Parlamento italiano una proposta di legge che classifica i mozziconi come rifiuti speciali da inquadrarsi nell’ambito della responsabilità estesa del produttore. Si rivelerà interessante seguire l’iter di discussione di questa proposta al Senato e al Parlamento al fine di mostrare chi e come la sosterrà e chi, invece, darà voce alle pressioni dell’industria del tabacco per modificarla o bloccarla.

Abstract:

In Italy, every year about 72 billion of cigarette butts are thrown away in the environment. Cigarette butts represent 50% of the wastes of urban areas (parks, roads) in the world, and 40% of Mediterranean Sea wastes. In particular, total polluting load is constituted of 1,872 Bq millions of Polonium-210, assuming 75 mBq per cigarette butt, and 1,800 tons of volatile organic compounds. As a matter of fact, according to several surveys, cigarette butts are considered by smokers and non-smokers as a common and acceptable waste in the environment.
In 2008, European Union issued a Directive on wastes considering the «extended producer responsibility» (i.e., every industry is liable for costs of collection, transport and disposal of its own products). In October 2012, the Italian Parliament proposed a bill that classifies cigarette butts as special wastes in the frame of this responsibility. It could be interesting in the future to follow the legislative process of that bill in the Italian Parliament in order to show how strong it will be supported.


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.