I commenti più recenti

Stefania (non verificato)
03/07/2013 - 12:46pm

Giovanni colpiva per la sua estrema competenza, ma anche per la passione che metteva nel suo lavoro e nella grande disponibilità verso gli altri, sempre pronto ad accogliere proposte e a inventare iniziative contro l'inquinamento. Ricordo un suo intervento a Palazzo Marino, in cui spiegava ai cittadini milanesi il frutto del suo lungo e impegnativo lavoro, riuscendo a mantenere alta l'...

Michele Mazzeo (non verificato)
21/05/2013 - 12:42pm

sono originario di Taranto e vivo con apprensione le notizie riguardanti l'inquinamento della mia città

Michele Mazzeo (non verificato)
21/05/2013 - 12:21pm

Sono originario di Taranto e seguo con apprensione le questioni legate al degrado ambientale.
Grazie

Mazzeo

rossella bossa (non verificato)
13/04/2013 - 9:40am

Ho la sensazione che in questo ultimo decennio si sia verificata un'inversione di tendenza nel profilo di mortalità. Attorno a me noto un'elevata mortalità nella fascia di età 50-70 anni, principalmente di tumore, mentre "resistono paradossalmente gli anziani "over 80".
Non mi convince molto quello che continuano a ripetere, cioè che l'aspettativa di vita aumenta. D'altronde, quando ci...

MF (non verificato)
19/03/2013 - 11:52am

Sarebbe interessante, provare a fare uno studio preventivo su quanto potrebbe essere risparmiato della sanità pubblica permettendo convenzioni private con psicoterapeuti che di depressione, disagio psicologico, dipendenze, se ne potrebbero occupare.
L'inghilterra sta varando misure di questa natura.

valerio.gennaro@istge.it (non verificato)
07/03/2013 - 2:11pm

Occhio al granchio!

Nell'articolo "Survival for all cancers is increasing, especially in men, but only thanks to PSA" sembra che si debba ringraziare il PSA per aver aumentato la sopravvivenza nei pazienti con tumore alla prostata. Occhio alla differenza tra sopravvivenza reale e quella percepita. In questo caso non si dimostra la possibile posticipazione del decesso (che viene...

Massimo de Franchi (non verificato)
27/01/2013 - 10:39am

Non ho potuto leggere l'articolo, allora cosa commento?

Massimo de Franchi (non verificato)
27/01/2013 - 10:32am

Sto assistendo in questi due giorni ad alcune iniziative sulla questione dell'arsenico nelle nostre acque, fino a ieri potabili e d oggi dichiarate non potabili per l'uso umano. Inizio dicendo che la dichiarazione dell'UE assomiglia a lle antiche scomuniche dei papi, rendendo cosi i popoli responsabili degli errori dei loro governanti. Mi sembra assurdo e fuori della logica di un responsabile...

Massimo de Franchi (non verificato)
27/01/2013 - 10:32am

Sto assistendo in questi due giorni ad alcune iniziative sulla questione dell'arsenico nelle nostre acque, fino a ieri potabili e d oggi dichiarate non potabili per l'uso umano. Inizio dicendo che la dichiarazione dell'UE assomiglia a lle antiche scomuniche dei papi, rendendo cosi i popoli responsabili degli errori dei loro governanti. Mi sembra assurdo e fuori della logica di un responsabile...

gianluigi cesari (non verificato)
26/01/2013 - 6:31pm
ILVA: per saperne di più

salve,
in particalore mi riferisco alle considerazioni riportate sui lavoratori in quanto se di emergenza dobbiamo parlare questa deve partire dall'osservazione di chi ci lavora; una percentuale del "(+135%)" per il tumore della pleura" non significa niente se non specificate i numeri assoluti (stiamo parlando di persone non di tassi di interessi usurai). scienziati poi che per...

gianluigi cesari (non verificato)
26/01/2013 - 6:30pm
ILVA: per saperne di più

salve,
in particalore mi riferisco alle considerazioni riportate sui lavoratori in quanto se di emergenza dobbiamo parlare questa deve partire dall'osservazione di chi ci lavora; una percentuale del "(+135%)" per il tumore della pleura" non significa niente se non specificate i numeri assoluti (stiamo parlando di persone non di tassi di interessi usurai). scienziati poi che per...

arpam
02/11/2012 - 10:49am

Ho seguito con interesse la proposta di sottoporre a peer review le perizie, fermo restando la necessità della peer review per la pubblicazione delle stesse, la cosa mi lascia abbastanza perplesso. In particolare mi preoccupa il fatto che la peer review non ha tempi ed esiti certi e che quindi l'attesa possa essere di ostacolo alle eventuali azioni di messa in sicurezza che la magistratura...

Anonimo
19/10/2012 - 8:44am

Carissimi, prendendo spunto dalla importantissima esperienza di Taranto penso che potrebbe essere di grande aiuto per molti di noi, residenti in regioni con SIN, disporre di linee guida metodologiche, almeno orientative, per poter affrontare o attrezzarci per affrontare in futuro le richieste di valutazioni epidemiologiche che ci vengono dal territorio e dalla P.A..
Ritengo che potrebbe...

Lamberto Manzoli (non verificato)
16/10/2012 - 3:57am

Mi congratulo con il Dr. Federici per la sua analisi e gli spunti di riflessione, assolutamente necessari alla luce del distacco che appare crescente tra la ricerca e la corretta attuazione dei risultati della stessa.
Oltre all'esempio citato, si potrebbe allargare il discorso allo screening mammografico e ad altri temi ancora.
Mai come in questi anni è opportuno cercare di...

Eugenio Paci (non verificato)
13/10/2012 - 11:05am

Il commento di Salvatori pone una questione importante. Dobbiamo evitare le spiegazioni semplicistiche, in cui tutto viene spiegato da qualche interesse, più o meno colluso. Gli interessi ci sono su questa come su tante altre questioni, ma il cui prodest penso ci nasconda la complessità della questione e ostacoli la capacità di intervenire. In ambito scientifico il caso Climate Change non è...

Giorgio Salvatori (non verificato)
01/10/2012 - 7:53pm

Per anni ho letto l'Economist, rivista che per molti versi mi appare seria ma che, sui fenomeni climatici, si è sempre mostrata, stranamente, scettica.
Con un punto, però, a mio parere debole: per sostenere le sue tesi negazioniste in materia ambientale si rifaceva quasi sempre ed esclusivamente a pareri di Biorn Lomborg. Il quale, prima fu ambientalista convinto, poi divenne...

valerio.gennaro@istge.it (non verificato)
27/09/2012 - 2:12pm

Il comunicato AIE è sicuramente condivisibile.

Aggiungerei una nota per quanto riguarda il coraggio ma anche l'assenza di tempestività, sistematicità ed efficacia dell'azione di controllo delle varie amministrazioni nel corso degli anni.

Ringrazierei anche i cittadini, le associazioni ed i tecnici che in questi anni hanno lavorato sodo affinché questo problema etico, ambientale...

saracino giuseppe (non verificato)
26/09/2012 - 4:54pm
ILVA: per saperne di più

Sono stato Amm. Unico della soc. GECOM srl ho incontrato la d. VIGOTTI al tempo delle relazioni di inquinamento del com di TARANTO anche i dati da noi forniti sono serviti a chi deve spiegare tanti fenomeni incomprensibili alla gente comune. Sono contento che sia partita questa azione.
La mia paura è che il proprietario venda tutto il vendibile e lasci il resto a mortificare il...

Massimo Baffoni (non verificato)
13/09/2012 - 10:38am

In questo periodo di crisi le regioni impongono una drastica diminuzione dei posti letto, ma non considerano i volumi di attività delle varie U.O. Questo credo sia folle, anche nell'ottica della tanto invocata efficacia delle cure. Poi come la mettiamo per valutare i posti letto indistinti?
Spesso noi dipendenti del SSN siamo chiamati nel nucleo valutativo per le case di cura private...

battistella
13/09/2012 - 10:34am

In rete ho trovato questa intervista: http://www.youtube.com/watch?v=fmpBI7FH4Q4.

L'avvocato Francesca Fragale dice "Abbiamo presentato un esposto affinché la Procura verifichi se esista o meno un nesso di causalità materiale tra l'insorgenza NUMEROLOGICA di tot casi di patologie...