editoriale
Epidemiol Prev 2010; 34 (3): 67-68

L'indagine sulla mortalità in Italia non solo è ancora utile, ma deve essere migliorata

Some reasons to carry on and improve mortality data in Italy

  • Carlo Alberto Goldoni

  1. Servizio di epidemiologia, Dipartimento di sanità pubblica, Azienda USL di Modena. c.goldoni@ausl.mo.it

Riassunto:

La rilevazione delle cause di morte ha avuto avvio in Italia fin dal 1881. Non è questa la sede per sottolinearne pregi e difetti, ampiamente noti. Mi limito a segnalare come, a quasi 130 anni dall’esordio – e benché, grazie all’avvio del Servizio sanitario nazionale e all’utilizzo delle tecnologie informatiche, negli ultimi 20-30 anni siano stati implementati molteplici sistemi informativi sanitari – essa sia ancora l’unica o la principale rilevazione per scopi essenzialmente sanitari, epidemiologici e statistici, invece che economico-gestionali (forse questo ha a che vedere con lo scarso interesse che ultimamente riscuote?).


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)