editoriale
Epidemiol Prev 2010; 34 (4): 132-133

Assistenza alla fine della vita: monitoraggio e clinical pathways. Prospettive in Italia e in Europa

End of life care: monitoring and clinical pathways. Italian and European perspectives

  • Guido Miccinesi1

  1. Epidemiologia clinica e descrittiva, ISPO-Firenze Corrispondenza: g.miccinesi@ispo.toscana.it

Riassunto:

Stando al recente rapporto dell’Economist, si direbbe che l’offerta di cure di fine vita in Italia sia modesta, inferiore per qualità a quella dei Paesi Nord europei e Nordamericani e anche di alcuni Paesi dell’Est europeo, come l’Ungheria e la Polonia, mentre i BRIC countries (Brasile, Russia, India, Cina) sarebbero ancora in grande ritardo nell’adattare i propri sistemi di cura alle situazioni di fine vita. Se la mediocre performance attribuita al sistema Italia può essere veritiera, è noto però che sussistono situazioni locali di buon sviluppo e che più in generale sono il marcato gradiente geografico dell’offerta e l’inequità di accesso a rendere poco virtuoso il nostro sistema di cure di fine vita.


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)