editoriale
Epidemiol Prev 2011; 35 (3-4): 171-172

«Possibilmente cancerogene» le onde elettromagnetiche prodotte dai telefoni senza filo

Electromagnetic fields from wireless phones declared "possibly carcionogenic"

  • Rodolfo Saracci

  1. IFC- Consiglio nazionale delle ricerche Pisa

Riassunto:

Il Gruppo di lavoro dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) che si è riunito dal 24 al 31 maggio 2011 a Lione ha valutato che le onde elettromagnetiche (o campi elettromagnetici variabili, EMF) con frequenza radio (radiofrequenze, RF), che includono le onde prodotte dai telefoni cellulari e domestici senza filo, sono «possibilmente cancerogene»: implicati sono i gliomi cerebrali e i neurinomi del nervo acustico.


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Commenti

ARPA Marche

Mi piacerebbe leggere commenti dei Colleghi in merito alla trasmissione di Report andata in onda su RAI 3 domenica 27/11/2001.
Ritengo che sia stata di particolare impatto e con notevole forza ed efficacia comunicativa.

..... L'epidemiologia ufficiale ne esce abbastanza male.

Mauro Mariottini

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.